Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ischia Film Festival, tutti i premi: il miglior film è “Anatolian Leopard” di Emre Kayis

Lunedì 4 Luglio 2022 di Alessandra Farro
Ischia Film Festival, tutti i premi: il miglior film è “Anatolian Leopard” di Emre Kayis

S‍i è conclusa ieri la ventesima edizione dell'Ischia Film Festiva, la rassegna ciematografica ideata e diretta da Michelangelo Messina, ormai appuntamento fisso dell'estate ischitama. Il premio per il miglior film è andato ad “Anatolian Leopard” di Emre Kayis, "Per il suo mondo visivo e la sua atmosfera perfettamente riuscita, che crea forti legami tra un animale in via di estinzione visto come un valore nazionale e un uomo già estinto", dichiara la giuria: nello zoo più antico della Turchia, un direttore solitario e una segretaria trascurata formano un legame improbabile, per impedire il processo di privatizzazione della struttura. La miglior regia va, invece, a “Oltre le rive”, un racconto sul rapporto tra il territorio dove scorre il fiume Piave e le vite delle donne e degli uomini che lo abitano, la miglior fotografia a Vahid Biuote per “Hoopoe” di Mehdi Ghazanfari e la migliore scenografia e l’uso delle location a Jose Tirado per “Across The River And Into The Trees” di Paula Ortiz che ha ricevuto il premio da Lino Sgambati, di Ischia Is More.

Per la sezione “Location negata” vincono il lungometraggio “Singing in the Wilderness” di Dongnan Chen e il corto “Lili Alone” di Zou Jing. Menzione speciale a “Terra Dei Padri” di Francesco Di Gioia. Miglior cortometraggio ex aequo per “To Vancouver” di Artemis Anastasiadou e "North Pole” di Marija Apcevska. Menzione speciale per “Sandstorm” di Seemab Gul. La sezione “Scenari Campani” è vinta dal lungometraggio “Viva Viviani” di Stefano Martone e Mario Martone e dal corto “Amici per la pelle” di Angela Bevilacqua. 

Video

La giuria che ha deciso l'esito delle premiazioni formata da Alissa Simon, Christian Jeune, Emrah Kiliç, (Lungometraggi); Graziella Bildesheim, Daniele Gaglianone, Luca Lucini (Location Negata); Claudio Casazza, Alessandro Negrini, Rocco Calandriello, (Cortometraggi e Scenari Campani).

L'Ischia Film Festival è realizzato sotto l'Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, sostenuto da Film Commission Regione Campania e dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA