«Napoli magica», il film di Marco D'Amore al cinema da lunedì 5 dicembre

Il film Sky Original diretto e interpretato da Marco D’Amore

Locandina Napoli Magica
Locandina Napoli Magica
Sabato 3 Dicembre 2022, 16:38 - Ultimo agg. 4 Dicembre, 13:20
3 Minuti di Lettura

Marco D’Amore saluterà il pubblico in un tour nei cinema campani a cominciare da lunedì 5 dicembre nelle sale del Cinema Modernissimo di Napoli (dalle ore 20,30 - Via Cisterna dell’Olio, 49/59) con una serata speciale e un parterre di grandi ospiti, e al The Space Cinema (ore 21,40 - Viali Giochi del Mediterraneo). Martedì 6 dicembre sarà l’ospite d’onore del Laceno d’oro International Film Festival di Avellino (Proiezione ore 19,30 e incontro a seguire - Cinema Partenio, Via Giuseppe Verdi, 50). Il tour si concluderà mercoledì 7 dicembre con un doppio appuntamento nelle sale dell’UCI Cinemas Casoria (ore 20,00) e all’Happy Maxi Cinema di Afragola (ore 21,30). 

Napoli Magica è un film Sky Original è prodotto da Sky e Mad Entertainment in collaborazione con Vision Distribution, il soggetto e la sceneggiatura sono di Marco D’Amore e Francesco Ghiaccio.  Cosa cerchi in Napoli quando la abiti da sempre o quando la visiti per la prima volta? Perché la sua anima è così diversa dalle altre? Dove risiede la sua magia? Marco D’Amore vuole scoprirlo e per farlo esiste un unico modo: deve attraversarla e perdersi per trovare l’inaspettato incanto. Bisogna scavare la pietra di tufo dei suoi sottofondi per disseppellire i suoi misteri e le sue leggende, i suoi spiriti, le voci antiche, i suoi fantasmi e i suoi miti. Il dedalo di cunicoli scavati per tremila anni è tomba dei segreti su cui poggia l’intera città.

E poi dalla realtà si passa alla favola, e così in Napoli Magica i luoghi iconici - il cimitero delle Fontanelle, Castel dell’Ovo, la cappella del Cristo Velato, le Catacombe di San Gaudioso - prendono vita mentre i volti della gente incontrata in strada si contrappongono ai personaggi del mito (la sirena Parthenope, il munaciello, le anime pezzentelle, Pulcinella). In questo viaggio, la città assume forme e contorni nuovi suscitando sentimenti contrastanti, in un continuo gioco di opposti. Napoli è uno sguardo o un’infinità di vedute, come se la si osservasse dalle alture dei colli che la circondano, o dai sotterranei che la trapassano o infine, attraverso gli occhi di tutte le anime che fino ad ora l’hanno abitata in superficie o nelle sue cavità. Napoli Magica dà del «tu» al mistero e attende risposte mai rivelate dagli oracoli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA