Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Nostalgia», le prime immagini del film di Mario Martone con Pierfrancesco Favino in concorso a Cannes 2022

Venerdì 6 Maggio 2022
«Nostalgia», le prime immagini del film di Mario Martone con Pierfrancesco Favino in concorso a Cannes 2022

A rappresentare l'Italia durante il Festival di Cannes 2022, al via dal 17 maggio, sarà Mario Martone con il suo nuovo film «Nostalgia» (in uscita al cinema il 25 maggio). Dopo il grande successo riscontrato con «Qui Rido Io» con protagonista Toni Servillo e vincitore di 2 David di Donatello (migliori costumi e miglior attore non protagonista ad Eduardo Scarpetta), Martone arriva a Cannes con una nuova fatica cinematografica che rimette al centro la sua Napoli. Protagonisti del film Pierfrancesco Favino, Tommaso Ragno e Francesco di Leva.

Video

 «Nostalgia», racconta dell'intimo ritorno nel rione Sanità di Felice, a 40 anni dalla sua partenza. La breve sinossi, ci introduce al personaggio facendoci capire come nel film sarà protagonista di una vera e propria riscoperta dei luoghi, dei simboli del suo quartiere e soprattutto di un passato che ritorna costantemente a tormentarlo.

Mario Martone non sarà l' unica presenza italiana durante il Festival di Cannes 2022. Sarà presente, fuori concorso nella sezione Cannes Première, anche Marco Bellocchio con il film in due parti «Esterno notte» sul rapimento di Aldo Moro. A un anno dalla Palma d'Oro alla carriera in suo onore, il regista torna a Cannes con una nuova storia controversa a 3 anni da «Il Traditore». Il Festival francese, quest'anno, diventa un modo per mettere in vetrina due patrimoni del cinema italiano che sicuramente riusciranno a portare alto il nome del paese e dell'arte cinematografica nostrana durante la loro permanenza sulla croisette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA