Oscar, sale la febbre: The Joker favorito, tutte le curiosità e i record

Sabato 8 Febbraio 2020 di Michele Galvani
The Joker Oscar

Conto alla rovescia per la notte degli Oscar: mancano poche ore alla 92esima edizione degli Academy Awards, in programma domenica sera al Dolby Theater di Los Angeles (diretta Sky Cinema canale 303, la diretta della cerimonia sarà trasmessa anche su Sky Uno dalle 00.30 e in chiaro su TV8 dalle 23.50). L'Hollywood Reporter ha compilato una lista di dati, record, statistiche ed altre curiosità riguardanti i film candidati. Si parte dai risultati al botteghino dei nominati nella categoria per il miglior film: 787 milioni di dollari la somma complessiva incassata negli Stati Uniti da sette dei nove film in gara (esclusi dal computo The Irishman e Marriage Story di Netflix, che non ha fornito dati sui ricavi). Nel 2019 la cifra si attestava intorno agli 1,26 miliardi di dollari, quasi il doppio. Differenza dovuta ai successi di blockbuster quali Black Panther, che da solo ha contribuito al totale con 700 milioni di dollari. Grazie al Joker di Todd Phillips, però, anche quest'anno il film campione di incassi (335 milioni di dollari negli USA) tra i candidati al miglior film è l'adattamento di un personaggio dei fumetti. È sempre il Joker interpretato da Joaquin Phoenix a guidare la classifica dei titoli con più candidature, 11, prima volta in assoluto per questo genere di film.

Anche Joe Bastianich su Sky per la Notte degli Oscar tra il 9 e il 10 febbraio dalle 22.45

“Joker” candidato all'Oscar dal 6 febbraio torna al cinema e arriva in Dvd, Blu-Ray e 4K

Dieci persone hanno ricevuto una doppia nomination da parte dell'Academy, in categorie che spaziano dalla recitazione alla sceneggiatura, passando per la composizione musicale. Nominata per la prima volta agli Oscar, Scarlett Johanson è in corsa come miglior attrice in Marriage Story e miglior attrice non protagonista per il ruolo in Jojo Rabbit. Cynthia Ervio è candidata come miglior attrice protagonista e per la miglior canzone originale, entrambe le nomination ricevute per il film biografico Harriet. In passato, solo altre due persone, Mary J. Blige (2018) e Lady Gaga (2019), sono state nominate in questa combinazione di categorie. La Ervio è anche l'unica persona di colore ad aver ricevuto una nomination nelle categorie per attori. Hanno poi ricevuto tre nomination ciascuno quattro registi e produttori (miglior film, regia e sceneggiatura): Bong Joon Ho (Parasite), Sam Mendes (1917), Todd Phillips (Joker) e Quentin Tarantino (Once Upon a Time in Hollyood). Parasite di Bong Joon Ho è la prima produzione sud coreana ad essere in corsa come miglior film internazionale, ed è la sesta pellicola in assoluto ad aggiudicarsi la candidatura anche come miglior film, per un totale di sei, insieme a quelle per la miglior scenografia e montaggio. Sempre tra i registi, nessuno ancora in vita ha ricevuto più candidature di Martin Scorsese, nove in totale. Dietro di lui Steven Spielberg e Woody Allen con sette nomination a testa. Meglio di Scorsese, prima della sua morte nel 1981, solo il regista di Vacanze Romane e Ben Hur William Wyler, con 12 nomination per la miglior regia.

La compositrice islandese Hildur Gudnadòttir ha già fatto la storia come prima donna ad essersi aggiudicata un Golden Globe per la miglior colonna sonora (in Joker), e potrebbe ripetersi domenica durante la notte degli Oscar. Dal 1999, anno in cui l'Academy ha introdotto il premio per la miglior colonna sonora originale, i vincitori sono sempre stati uomini. Ed è proprio un compositore ad aver stabilito un altro record: John Williams infatti, con la candidatura per la colonna sonora di Star Wars: Rise of the Skywalker, diventa la persona vivente ad aver ricevuto più nomination in assoluto, 54 in tutta la carriera. Netflix è lo studio cinematografico da battere grazie alle 24 nomination ottenute con le esclusive The Irishman e Marriage Story. La piattaforma streaming ha battuto il suo stesso record, ottenuto l'anno scorso con 15 candidature. Seguono altri due giganti dell'industria, Disney con 23 e Sony con 20 (15 in più rispetto al 2019).
 

 

Ultimo aggiornamento: 13:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA