«Venga il tuo regno», il nuovo corto made in Naples di Michele Mangini

Venerdì 31 Luglio 2020 di Alessandra Farro
Il nuovo corto di Michele Mangini, “Venga il tuo regno”, girato grazie al sostegno del Mibact e della Siae, nell’ambito del progetto “Per chi crea”, con la partecipazione di Ernesto Lama, è stato presentato la settimana scorsa in attesa di macinare chilometri tra i vari festival internazionali del prossimo autunno.

Girato a Napoli, in tre giorni, verso la fine di gennaio, racconta la storia di un ragazzo trentacinquenne, Fabio, interpretato da Marco Montecatino, che vive da solo, in un bilocale in periferia.

Fabio lavora in una ditta che si occupa di recuperare animali domestici da persone che non possono più permettersi di tenerli, perché vittime di malattie terminali, per via di trasferimenti, o per la semplice mancanza di spazio o danaro. La ditta finge di prendersene cura, quando, di fatto, non fa altro che sopprimere gli animali una volta recuperati dal padrone.



Fabio non ha studiato, è grasso, non è bello, è insicuro e sente un disperato bisogno di affetto. È innamorato di una sua collega, che finalmente dopo svariati tentativi accetta il suo invito a cena. Lei si chiama Anna, interpretata da Simona Petrosino, e quello che Fabio non sa è che lei ha accettato l’invito solo per riderne con i colleghi e ottenere un aumento.

Una serie di colpi di scena, lo porteranno a riconsiderare la sua esistenza. Inevitabilmente, perché finisce in carcere a seguito di un omicidio. © RIPRODUZIONE RISERVATA