“Willy’s Wonderland”, parla Nicolas Cage: «Finalmente un film dove recito con tartarughe e alligatori»

Sabato 13 Febbraio 2021
Nicolas Cage nel film

Nicolas Cage parla del suo ultimo film, Willy’s Wonderland, su un uomo che combatte con una serie di creature animatroniche che prendono vita in una sala giochi per bambini abbandonata.
«Non ho l’opportunità di recitare con struzzi giganti o alligatori o tartarughe o donnole. Quindi ho pensato che sarebbe stato molto divertente», spiega l’attore. Il film, diretto da Kevin Lewis, vede Cage nei panni di un personaggio identificato nei titoli di coda come “The Janitor”, la cui macchina si guasta in una città remota senza bancomat funzionanti. Quest’ultimo si rivela un problema particolare, poiché l’unico garage richiede solo contanti e la riparazione costerà 1.000 dollari. Quindi difficilmente può rifiutare quando gli viene offerta, come pagamento,  l’opportunità di passare la notte a pulire l’istituto a lungo rimasto chiuso.
Il custode scopre presto che Willy’s Wonderland, una sorta di Chuck E. Cheese dall’inferno, è popolato da creature animatroniche a grandezza naturale, umane e animali che dimostrano un chiaro desiderio di ucciderlo mentre occasionalmente cantano canzoncine folli. Lungo la strada ha a che fare anche con un gruppo di giovani venuti a dare fuoco alla casa. Sono guidati da Liz (Emily Tosta), che ha una storia tragica con quel luogo. Quel retroscena, che spiega che le creature sono abitate dagli spiriti di un serial killer e dei suoi tirapiedi che si sono suicidati in un rituale satanico, è spiegato tramite monologhi pronunciati da Liz e dalla donna dura come un chiodo della città, la veterana Beth Grant.

© RIPRODUZIONE RISERVATA