Batman Day 2021: l'uomo pipistrello vola su Roma per la prima volta

Sabato 11 Settembre 2021 di Nicolas Lozito
Un'immagine dalla storia italiana di "Batman: Il Mondo" (Panini Comics), scritta da Alessandro Bilotta, disegnata da Nicola Mari e colorata da Giovanna Niro

Ci sono voluti 82 anni per fare arrivare Batman in Italia, e più precisamente a Roma: mai, fino a ora, una storia ufficiale dell'Uomo pipistrello era stata ambientata nella Capitale.


Per celebrare il Batman day del prossimo 18 settembre – ricorrenza che ricorda la prima volta, nel 1939, in cui supereroe è apparso nel fumetto Detective Comics – Panini Comics pubblica Batman: Il Mondo, una raccolta DC Comics di 14 storie ambientate in 14 Stati diversi. Il volume, che sarà disponibile in libreria, nelle fumetterie e online dal 14 settembre, porta Bruce Wayne e il suo alias Batman a vivere avventure inedite lontano da Gotham: Asia, Europa, America Latina. E appunto nel nostro Stivale con una storia scritta da Alessandro Bilotta, disegnata da Nicola Mari e colorata da Giovanna Niro.


AL PANTHEON
«Roma è la città perfetta per Batman. – spiega Bilotta, romano classe 1977 e tra i più importanti autori di fumetti del nostro Paese –.
È una città che assomiglia molto alla sua Gotham city, perché ci sono i vizi, c'è la decadenza, ma anche tanti motivi per combattere e provare a salvarla. A Roma convivono antico e contemporaneo: chi meglio di Bruce Wayne, pieno di fantasmi dal passato, può fronteggiare i mostri di questa città?».

La litografia che mostra Batman fuori dal Pantheon di Roma, presente nell'edizione deluxe di "Ianus" (Panini comics). Disegno di Nicola Mari e colori di Giovanna Niro.

 

Un primo assaggio della storia è proprio in questo disegno pubblicato in anteprima per Il Messaggero, che mostra il supereroe fuori dal Pantheon: si tratta di una litografia per il volume deluxe Ianus (un'edizione speciale che contiene la storia italiana e pagine di approfondimento, costo 49 euro). Ianus, proprio come il nemico che Batman deve fronteggiare: un cattivo che si ispira a Giano Bifronte e osserva il mondo nel passato e nel futuro. Continua Bilotta: «Sono davvero felice di aver lavorato a una storia di Batman: lo leggo da sempre e in un certo senso faccio questo mestiere perché da piccolo mi affascinavano i fumetti dell'Uomo pipistrello».


L'ALBO
Le storie del volume globale non si limitano all'effetto cartolina, anche perché gli autori sono tra i migliori al mondo.
Come la storia spagnola firmata e disegnata da Paco Roca, uno dei più celebri fumettisti e autori di graphic novel, seguiamo Bruce Wayne in vacanza forzata in qualche spiaggia iberica, tra pisolini e prove costume (da bagno). Tutt'altri toni nella storia ambientata Seul e disegnata da Jung Gi Kim, talento coreano del disegno dal vivo: qui Batman scazzotta con un nemico locale, mette in funzione gadget iper-tecnologici, urla e come sempre, mostra e dimostra il suo profondo senso di giustizia e di morale.

In Cina, invece, ammiriamo la sua armatura in stile guerriero Ming; mentre in Germania deve fronteggiare un Joker eco-terrorista che vuole combattere il climate change con metodi violenti. In Russia, invece, diventa un personaggio capace di attraversare decenni e rimanere fedele a se stesso nonostante la Guerra Fredda e le divisioni Est-Ovest.


IL MITO
Queste nuove storie di Batman espandono ancora di più il mito planetario dell'Uomo pipistrello nato da Bob Kane e Bill Finger quasi un secolo fa
– ispirandosi per il disegno del mantello alato ai progetti ingegneristici di Leonardo da Vinci – e nel corso degli anni mutato e riadattato da tante menti, mani e pellicole. C'è chi, ancora oggi è appassionato alla sua versione scanzonata e carnevalesca della serie tv del 1966; c'è chi rimane fedele ai fumetti di Frank Miller degli Anni 80; chi ha il poster in camera del Joker di Heath Ledger nel film Il cavaliere oscuro del 2008 (perché un personaggio diventa grande anche grazie alla grandezza dei suoi nemici: Pinguino, l'Enigmista, Catwoman, Duefacce, per citare i più noti).


E, infine, c'è chi guarda sempre al futuro: uno degli appuntamenti più attesi è la pellicola The Batman, dove Bruce Wayne sarà interpretato da Robert Pattinson. Un altro importante capitolo dell'immensa saga del supereroe senza superpoteri (ma pieno di ricchezze e gadget). Insieme a Superman è uno dei supereroi più vecchi per ordine di apparizione, eppure oggi, a più di 80 anni, è ancora tra i più amati.

Ultimo aggiornamento: 09:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA