Il premio Guido Carli all'insegna delle donne, XIII edizione all'Auditorium Parco della Musica

Lunedì 11 Aprile 2022 di Valeria Arnaldi
Il premio Guido Carli all'insegna delle donne, XIII edizione all'Auditorium Parco della Musica

«La giuria ha dato il giusto valore alle donne, che, infatti, rappresentano la metà dei premiati». Così Romana Liuzzo, presidente della Fondazione Guido Carli, nonché nipote dell'ex Governatore di Bankitalia, illustra il premio Guido Carli, che si terrà il 6 maggio all'Auditorium Parco della Musica e sarà trasmesso anche in diretta sulle pagine social della Fondazione Guido Carli e su Tgcom24. Giunto alla XIII edizione, il premio, quest'anno, sarà dedicato a Massimo Dell'Omo inviato di guerra recentemente scomparso e marito di Romana Liuzzo. Ai saluti della presidente della Fondazione, seguiranno gli interventi dei ministri degli Esteri Luigi di Maio e della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta. Poi, Gianni Letta, presidente onorario della Fondazione, darà avvio ai lavori. La cerimonia sarà seguita da una cena blindatissima presso la Coffee House di Palazzo Colonna, accompagnata dall'esibizione di Riccardo Fogli.

Premio Guido Carli, continuità e rinnovamento nella XIII edizione


Molte le novità del Premio, dal podio, appunto, alla giuria - diventano membri Monica Maggioni e Aldo Bisio - ma non solo. «Dopo quest'anno, così difficile, abbiamo voluto conferire riconoscimenti anche a personaggi di tv, arte, sport, oltre a imprenditoria ed economia. Sarà un premio all'eccellenza, a 360 gradi», dice Liuzzo. Tra palco e platea, a incontrarsi saranno più mondi, dalla solidarietà allo spettacolo, con Toni Servillo, Federica Pellegrini e Gerry Scotti. Tante le personalità che hanno risposto all'invito della presidente, come Mara Carfagna e Mariastella Gelmini, nonché il generale Francesco Paolo Figliuolo. Presente anche il mondo della diplomazia, con Giampiero Massolo, Francesco Di Nitto, Pasquale Terracciano, Elisabetta Belloni, e, appositamente da Washington, Mariangela Zappìa. Non mancherà la moda, da Lavinia Biagiotti a Nicoletta Spagnoli, da Alberta Ferretti a Fabiana e Federica Balestra, senza dimenticare Guillermo Mariotto e Stefano Dominella. Poi, scienza e sanità, con Francesco Franceschi, Giulio e Carla Maira, Raffaella e Luigi Chiariello. E molti AD, da Giampaolo Letta a Stefano Sala, da Luigi Ferraris a Bernardo Mattarella. Ancora, Marinella Soldi, Giovanna Melandri, Francesco Giambrone, Francesco Rocca. Un'occasione di festa per celebrare le eccellenze del Paese.

Luiss tra le prime 25 università al mondo per gli Studi Politici e Internazionali. In Italia è prima

© RIPRODUZIONE RISERVATA