Gubitosi lancia il Gff 2018: «Il primo capitolo di una trilogia dedicata al pianeta»

di Alessandro Mazzaro

Sarà "Acqua” la parola chiave del Giffoni Experience 2018. Ad annunciarlo, direttamente su facebook, il direttore artistico della kermesse, Claudio Gubitosi. Un argomento chiave che rappresenta solo il primo step di un progetto triennale che condurrà il Gff al 2020, anno in cui si celebrerà il cinquantennale del festival, attraverso: nel 2019 sarà la volta dell'“Aria” e nel 2020 della “Terra”. 

«Una trilogia per il nostro pianeta - spiega il direttore Gubitosi - Saranno tre i momenti legati alla tutela e alla salvaguardia del nostro ambiente. Nel 2018 partiamo con l’acqua, perché sappiamo tutti che senza questo elemento è impossibile la vita. Chi avrà acqua vivrà, ci saranno migrazioni dai paesi che ne avranno sempre meno. Noi dobbiamo combattere per trovare tutti gli strumenti affinché ognuno abbia il diritto di bere, il diritto all’acqua. Lo stesso varrà nel 2019 con l’aria, senza la quale non respiriamo e quindi non viviamo, e nel 2020 con la Terra. Immaginate un mondo grigio, senza colori, con tutte le mascherine per via dell’inquinamento che ha modificato il clima e le nostre abitudini».



Come visualizzare questo percorso? «Attraverso immagini forti – spiega il direttore – come una ninfa, che nella locandina della 48esima edizione del Festival è arrabbiata e preoccupata, perché l’acqua nella quale vive è inquinata. L’opera è stata realizzata da Luca Apolito e Chiara Pepe. Su questo argomento il direttore ha mostrato anche un’animazione realizzata dall’ufficio produzione e dal film-maker Giuseppe Novellino. Anticiperemo alla fine di questa edizione del Festival anche le immagini 2019 e 2020. Ci assumiamo un impegno, perché adottiamo un manifesto ma anche una linea culturale, sociale e politica».

Per quel che concerne l'edizione 2018, che si terrà dal 20 al 28 luglio, ci saranno ben cinquemila giurati (più due robot che accompagneranno i ragazzi al fine di avviare un percorso di riflessione sull'utilizzo consapevole e corretto dell'intelligenza artificiale), cinque sezioni dedicate alla masterclass (3 in più rispetto allo scorso anno) e circa 200 film in gara. Infine, il ritorno degli spettacoli musicali: «La 48esima edizione del Giffoni Film Festival - ha spiegato Gubitosi - sarà caratterizzata anche da spettacoli fantastici e dal ritorno alla grande musica: Andremo a scoprire talenti nuovi: i primi 30 minuti di spettacolo saranno dedicati alle band emergenti, poi il meglio dei nuovi talenti della musica italiana e infine un big che si esibirà per 30-40 minuti. Come nella tradizione di Giffoni, i concerti saranno tutti in piazza e gratuiti».
Giovedì 8 Marzo 2018, 12:45 - Ultimo aggiornamento: 08-03-2018 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP