Arte green e nuovi mestieri, la doppia vita degli oggetti

Lunedì 7 Ottobre 2019 di Federica Rinaudo
Arte green e nuovi mestieri, la doppia vita degli oggetti


Come imparare a vivere green? L'arte del riciclo è parte integrante di una sana educazione ambientale, fondamentale per tutti ma soprattutto per i bambini e i teen-ager che più di tutti hanno necessità di comprendere quanto sia importante per il loro futuro rispettare la natura ed evitare ogni genere di spreco. Proprio su questi temi si è basata l'iniziativa Fai la differenza, c'è... Circustenibile, che ha coinvolto artisti del riciclo creativo, artigiani e designer del riuso, start up dell'innovazione e chef del recupero.
 

 


Un mondo colorato fatto di attività green, incontri, laboratori ed educational, che si è snodato tramite diverse location.
Sfide ricche di buoni propositi, come quella che ha coinvolto giovani e meno giovani in una esposizione e concorso d'arte e design sostenibile + eco del web. Un contest che, macchina fotografica alla mano, ha permesso di dare libero sfogo alla creatività dei partecipanti sui temi del recupero e del riciclo dei rifiuti, ma anche sulla conoscenza e utilizzo delle fonti d'energia alternative, pulite e rinnovabili. Dispensare buonumore verde è ormai un fenomeno consolidato grazie a centinaia di iniziative ideate con lo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura di uno stile di vita sano.
Tra le regole da non trascurare: fare attenzione all'utilizzo dell'energia elettrica, non ricorrere sempre ai mezzi personali per spostarsi in città, alimentarsi bene e consumare meno acqua. Ma sono di certo molto più numerosi gli eco- suggerimenti che possono consentire di raggiungere grandi obiettivi. E sono in tanti a scendere in campo con lo scopo di stimolare la sensibilità comune. Dress for success, per esempio. è un'organizzazione globale senza scopo di lucro che regala abbigliamento professionale per donne a basso reddito, per aiutare a sostenere il processo di ricerca di lavoro e colloquio. Il team Ri-ciclabile realizza gioielli con materiali di recupero, svuotando cantine degli amici e recuperando ciò che si può salvare. Anche le tappezzerie dei divani possono, infatti, trasformarsi in eleganti bracciali e collane. E anche in campo culinario si può essere molto creativi: l'associazione Accademia del Gusto diffonde consigli per utilizzare, invece di gettarli, gli alimenti che sembrano scarti di prodotto in cucina trasformandoli in ingredienti per vere e proprie ricette per piatti gustosi, colorati e pronti a conquistare il palato di grandi e piccini.
Perfino la musica apre le sue porte al riciclo: la Band I Riciclato Circo Musicale, famosi per l'utilizzo di materiali di recupero ed oggetti di uso comune per costruire sia strumenti musicali classici e contemporanei, ha inventato la Cassettarra, una chitarra fatta con un vecchio cassetto e un vecchio manico di chitarra.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA