Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sorpresa sul palco, Andrea Bocelli canta al posto del figlio Matteo: «Tocca sempre a me...». Cosa è successo

Mercoledì 27 Luglio 2022
Sorpresa sul palco, Andrea Bocelli canta al posto del figlio Matteo: «Tocca sempre a me...». Cosa è successo

Un'esibizione a sorpresa quella di Andrea Bocelli domenica sera sul palcoscenico della Versiliana a Marina di Pietrasanta per il concerto spettacolo 'Note d'Autore', nella serata dedicata a Giancarlo Bigazzi. Il tenore si è esibito in sostituzione del figlio Matteo, rimasto bloccato in Germania a causa di un volo cancellato.

Il fuori programma

La musica di Bigazzi, tra aneddoti e racconti, è stata protagonista grazie alle grandi voci che si sono alternate sul palco per rendere omaggio alla creatività del paroliere autore di tanti successi: da Michele Zarrillo ad Aleandro Baldi, Giovanni Caccamo, Francesca Alotta, Fellow, Valentina Galasso e Cecille. Presente anche Marco Falagiani che ha eseguito al pianoforte i brani scritti insieme a Bigazzi della colonna sonora del film Mediterraneo che gli è valsa un Golden Globe. Assente, a causa appunto di un volo cancellato, il giovane Matteo Bocelli, sostituito dal padre, che si è prestato a salire sul palco della Versiliana e a cantare, regalando così un fuori programma d'eccellenza al pubblico.

L'ironia di Bocelli padre

«Succede che di solito nella vita sono i figli che sostituiscono i padri , in questo caso, tanto tocca sempre a me - ha ironizzato Andrea Bocelli -, sono io che devo sostituire il figlio; mi dispiace per tutta quella parte di gentil sesso che si aspettava Matteo, che è giovane e bello, ma dovrò io cantare quello che avrebbe dovuto cantare lui, e che ho dovuto ripassare in automobile mentre venivo qui». Bocelli al pianoforte, ha poi intonato 'Ci vorrebbe il mare' e poi 'Con te partirò', con relativa standing ovation del pubblico.

Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA