Andrea Sannino papà bis, ecco il primo figlio maschio: «È nato Alessandro “Magno”»

Lunedì 25 Gennaio 2021 di Gennaro Morra
A sinistra Andrea Sannino, a destra suo figlio Alessandro

È nato sabato il secondogenito di Andrea Sannino, Alessandro, che arriva a soli 20 mesi di distanza dalla nascita di Gioia. La notizia del fiocco azzurro è stata data dallo stesso cantante e da sua moglie, Marinella Marigliano, attraverso i loro canali social. Infatti, la coppia ha pubblicato foto del neonato su Facebook e Instagram, accompagnando l’immagine con parole dolci: «È natoooooooooo!! – ha scritto papà Andrea sabato mattina, condividendo con i fan la sua felicità e pubblicando su Facebook il primo scatto del nuovo arrivato –. Benvenuto al mondo Alessandro, amore di mamma, papà e Gioia. La vita è bella e tu sei un raggio di luce».

Ieri, invece, è stata mamma Mariella ad aggiornare il suo profilo Instagram con alcune fotografie che la ritraggono con il nascituro. In particolare, nel post che accompagna una di queste immagini si legge: «Il nostro mondo meraviglioso, la nostra famiglia dà il benvenuto ad Alessandro, il principe di casa!!! Grazie per avermi reso mamma per la seconda volta!! Ti amo figlio mio e non vedo l’ora di presentarti la tua sorellina».

Poi stamattina, intervenendo telefonicamente a La Radiazza, trasmissione in onda su Radio Marte, l’interprete di Abbracciame ha raccontato agli ascoltatori la sua emozione: «Si chiama Alessandro come mio padre, che quando seppe che sarebbe nato un maschio si emozionò così tanto da sentirsi quasi male – ha spiegato Andrea Sannino ai due conduttori, Gianni Simioli e Serena Li Calzi –. E poi è un nome importante, come Alessandro Magno. Infatti, il bimbo è nato di quattro chili, perciò non ha smentito il suo celebre omonimo». E sulla possibilità di dedicare anche al nuovo arrivato una canzone, come è avvenuto per la primogenita, ha confidato: «Non ci ho ancora pensato e non so se la scriverò – ha detto –. Le canzoni non possono essere programmate e quella per Gioia venne fuori quando lei aveva già un anno. Ma anche Marinella mi ha fatto riflettere sul fatto che, quando saranno più grandi, il più piccolo potrebbe restarci male perché non ci sarà un brano per lui. Vedremo… Io, comunque, in quella canzone ho raccontato la gioia di avere un figlio, quindi vale anche per lui».

Infine, una nota dolente in mezzo a tanta felicità: «Purtroppo, non abbiamo potuto ancora riabbracciare Mariella e conoscere il bambino di persona ed è dura – ha spiegato ancora Andrea –. Ma in un periodo particolare, come quello che stiamo vivendo, succede anche questo e sono vicino a tutti i papà che hanno vissuto il mio stesso disagio. Per fortuna, dobbiamo solo aspettare un altro giorno, poi torneranno a casa tutt’e due e saremo di nuovo insieme».

© RIPRODUZIONE RISERVATA