Bob Dylan, all'asta la prima incisione di «Blowin' in the Wind» del 1962: la cifra da capogiro

Bob Dylan
Bob Dylan
Venerdì 8 Luglio 2022, 22:58 - Ultimo agg. 9 Luglio, 09:40
2 Minuti di Lettura

Cifra da capogiro per la prima incisione di «Blowin' in the Wind» venduta ieri all'asta da Christie's. Il grande classico di Bob Dylan, uscito nel 1962 e pubblicato per la prima volta l'anno successivo nell'album «The Freewheelin' Bob Dylan», è da molti considerato il manifesto della generazione dei giovani statunitensi disillusi dalla politica degli Anni 50-60, sfociata dapprima nella guerra fredda e poi nella guerra del Vietnam. In poche parole un pezzo di storia della musica mondiale.

Leggi anche > Guns n' Roses al Meazza: domenica si alza l'urlo rock

Bob Dylan, all'asta la prima incisione di «Blowin' in the Wind» del 1962: la cifra da capogiro

Ebbene, la prima incisione del brano è stata battuta ieri all'asta a Londra per 1.482.000 sterline, pari a 1.769.500 di dollari, a una cifra doppia rispetto alla stima di partenza, compresa tra le 600mila sterline e il milione. A renderlo noto è stata la casa d'asta, che ha battuto l'oggetto da collezione nell'anno in cui il suo autore ha deciso di riproporne un'altra versione, autografata, in un nuovo formato di musica analogica. Si tratta di uno «Ionic Original», in pratica un unico esemplare di alluminio ricoperto di lacca su cui è incisa "una spirale di musica". Un altro oggetto destinato a entrare presto nella collezione di qualche appassionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA