Brillanti e metropolitana di Napoli:
ecco i gioielli in mostra al San Carlo

Sabato 9 Dicembre 2017 di Rossella Grasso
Brillanti e metropolitana di Napoli: ecco i gioielli in mostra al San Carlo

La Fanciulla del West di Giacomo Puccini è ambientata intorno al 1850 quando negli Stati Uniti imperversava la febbre dell'oro. In tema con l'opera che ha inaugurato la nuova stagione del San Carlo ci sono due mostre che raccontano due tipi di gioielli. Il primo riguarda la città: la metropolitana di Napoli, che, tra disservizi e polemiche, rappresenta un vero unicum al mondo per la ricchezza architettonica e artistica. Variopinti pannelli colorano il Foyer con le foto della metropolitana di Napoli com'è e come sarà. Grandi rendering mostrano come saranno le prossime fermate ancora in costruzione di San Pasquale (apertura prevista nel 2018), Chiaia (nel 2019), Municipio, il cui completamento è previsto tra il 2019 e il 2020, come recita la didascalia del rendering e lo stesso vale per la Stazione Duomo.
 



L'altra mostra è nel Grande Foyer ed è stata organizzata per l'occasione dalla Compagnia dei Diamanti. Ci sono tutte le riproduzioni fedeli in cristallo puro dei più importanti diamanti del mondo. A un primo occhio non sembrerebbero copie, perchè ne riproducono la stessa brilantezza, ma non potrebbero essere gli originali perchè molti di loro sono incastonati nella corona della regina d'Inghilterra. Ci sono le riproduzioni del diamante Fiorentino, 137, 2 carati, del Gran Mogul, dell'Hope, del Jubelee, Kho-i-noor e il Nassak.

Nella mostra c'è anche un prezioso gioiello, «Il velario», una fedele riproduzione su oro rosa del bellissimo soffitto del Teatro San Carlo incisa a mano a bulino da un orafo intagliatore. Il ciondolo è contornato da 11 diamanti neri, 32 diamanti fancy color e 62 diamanti bianchi. «Un omaggio al San Carlo per magnificare la tela del Cammarano», ha detto Cristina Perciaccante, amministratore unico della Compagnia dei diamanti. 

Ultimo aggiornamento: 22:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA