Britney Spears, lo sfogo choc contro la famiglia: «Mi hanno distrutta, le mie esibizioni erano orribili»

Britney Spears, lo sfogo choc contro la famiglia: «Mi hanno distrutta, le mie esibizioni erano orribili»
Britney Spears, lo sfogo choc contro la famiglia: «Mi hanno distrutta, le mie esibizioni erano orribili»
Lunedì 29 Agosto 2022, 16:30 - Ultimo agg. 16:55
5 Minuti di Lettura

Britney Spears torna a far parlare di sé. A pochi giorni dall'uscita del suo primo singolo, da quando ha riconquistato la libertà persa, la reginetta del Pop ha deciso di dire la sua. E lo ha fatto con un messaggio audio su YouTube, nel quale racconta tutta la verità sugli anni nei quali ha dovuto sottostare alla tutela del padre. 23 minuti di sfogo in cui racconta quello che ha dovuto passare in quegli anni orribili. 

Leggi anche > Elton John, l'anteprima live del nuovo singolo Hold Me Closer realizzato con Britney Spears

La sua rinascita

Lo scorso 17 agosto è uscito il suo nuovo singolo realizzato insieme a Elton John. «Hold me closer», dopo l'hype creato sui social nei mesi precedenti, sta conquistanto tutti i fan dei due artisti scalando, giorno dopo giorno, le classifiche mondiali. Per Britney Spears si tratta di una vera e propria rinascita, dopo 13 anni passati lontano da qualsiasi palcoscenico. E così, soltanto adesso, ha avuto il coraggio e la voglia di togliersi il peso che da troppo tempo portava dentro. 

«Tante cose nella testa»

«Stamattina mi sono svegliata e mi sono resa conto che ci sono tantissime cose nella mia testa che non ho mai condiviso con nessuno», ha detto in apertura dell'audio che adesso ha rimosso dal suo canale YouTube, aggiungendo di aver avuto molte occasioni per parlare «anche con Oprah Winfrey», ma che ha sempre rinunciato a rilasciare interviste. «Mi hanno offerto molti soldi, ma a me non sarebbe bastata un'intervista classica», ha spiegato: «Avevo troppa paura del giudizio degli altri per riuscire a parlare a cuore aperto, ma ora è cruciale per me condividere i miei pensieri, soprattutto per aiutare gli altri che hanno vissuto il mio stesso dramma».

I suoi 13 anni orribili

Britney ha così iniziato a parlare a cuore aperto. Ha ripercorso quei 13 anni sotto la tutela del padre, Jamie Spears, che accusa anche di «predeterminazione». «Erano anni in cui - racconta - non ero in grado di dire né fare nulla: niente aveva senso per me. Qualcuno ha messo in testa mio padre quell’idea, e lui e mia madre l’hanno accolta e messa in pratica. La sera in cui tutto è cominciato c’erano almeno 200 paparazzi a fotografarmi mentre mi portavano via in ambulanza. Ero sconvolta, ma in corpo non avevo né alcool né droghe. Fu un abuso vero e proprio». Nel messaggio, Britney Spears racconta nuovamente quello che ha detto più volte davanti ai giudici: dall’impedimento a guidare all’impossibilità di avere i soldi anche «per acquistare una candela», dall’obbligo ad andare in tour al telefono sotto controllo. Ma soprattutto la progressiva distruzione dell’autostima: «Mi dicevano tutti i giorno che ero grassa. Mi facevano sentire una nullità e io ci credevo. Mi dicevano che le mie performance erano orribili e io non potevo fare nulla perché ero diventata un robot, non mi importava più di nulla. Mi mandavano alle riunioni degli alcolisti anonimi pur sapendo che non ero alcolizzata. Mi hanno costretta ad affrontare ore di psicoterapia, sotto la loro guida. Avevo 30 anni e dovevo sottostare alle regole di mio padre. E mia madre, mio fratello, i miei amici: tutti vedevano, tutti sapevano e nessuno faceva niente».

La rabbia contro la madre

Una cosa che Britney Spears non sembra aver perdonato. E la sua rabbia si rivolge soprattutto contro la madre, Lynn, perché avrebbe potuto e dovuto aiutarla e invece di contattare un avvocato ha solo nascosto ai media quello che accadeva: «Invece di aiutarmi, lei e mia sorella mi hanno fatto sentire come se fossi io quella cattiva», ha detto nell’audio: «È questa, credo, la cosa che mi ha ferito di più. Mi hanno buttata via, è così che mi sento: come se la mia famiglia mi avesse buttata via». Britney non riesce proprio a spiegarsi come abbiano potuto farle questo e quasi in lacrime racconta di essere stata debole, fragile, spezzata. Era semplicemente umana e continua a esserlo tutt'ora. E adesso che, finalmente, è riuscita a raccontarlo quasi in lacrime, spera in cuor suo di poter guarire per sempre. Ma è consapevole che non accadrà mai, perché quello che ha vissuto è troppo per qualsiasi persona, anche se sulla vetta del successo. 

La risposta della madre

Dopo un attacco del genere, Lynn Spears ha deciso di rispondere su Instagram. Nella foto scelta per la risposta, la madre di Britney Spears, ha scelto di ritrarle insieme, felici e sorridenti. «Britney, in tutta la mia vita ho cercato di darti il mio supporto e aiutarti a realizzare i tuoi sogni e i tuoi desideri - replica -. Non ti ho mai voltato le spalle e non lo farò mai. Le ho provate tutte. Il tuo non riconoscere tutte le innumerevoli volte che sono corsa da te mi toglie ogni speranza. Ti voglio un mondo di bene, ma questo discorso dovremmo farlo in privato, tu e io, occhi negli occhi». Un invito che, molto probabilmente, Britney non prenderà mai in considerazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA