Diablita, 15enne che canta le storie dei suoi coetanei

Mercoledì 12 Agosto 2020 di Giuliana Covella
Non ha ancora debuttato, ma in questi giorni di afa estiva in cui si è chiusa nello studio di registrazione anziché divertenti come tutti i teen ager, sta già facendo parlare di sé sul web. A partire dal nome che ha scelto: Diablita. «Perché sono un po’ una piccola diavola», come ammette lei stessa. Una aspirante star del trap (e non solo), come spiegano i suoi pigmalioni, che sta già spopolando sui canali social, Instagram e Youtube, in attesa di debuttare a settembre con il suo primo videoclip. Tra le altre caratteristiche, oltre alla giovane età (ha appena 15 anni), Diablita ha le sue origini: è una cantautrice partenopea che viene dalla Napoli più verace, quella della zona Maddalena, il quartiere dove è nata. Ma a dispetto dei suoi 15 anni la ragazzina dal volto angelico, ma dall’indole “diabolica” (in senso buono, ovviamente) si presenta già nel panorama musicale come un personaggio interessante e geniale. La baby cantante è stata scoperta e prodotta a da T- Rec Studio, che ha colto subito le sue potenzialità canore. Faccia d’angelo, ma dal carattere ribelle, Diablita scrive i testi delle sue canzoni dove trasmette emozioni e sensazioni che prova al momento, rispecchiando le storie dei ragazzi della sua generazione. In questi giorni sta ultimando il suo primo inedito col producer beat Alessandro Turco e la produzione esecutiva di Alex Moschetto, con un genere che varia dalla musica trap, al rap, underground, hip hop e afro cantando sia in dialetto che in italiano e in inglese. Dolce, a tratti ingestibile, enigmatica e con un’anima “nera”, ma anche sensibile: «questa è Diablita», dice di sé la piccola artista. Al progetto prende parte la SL Movie di Salvatore Maiorano, videomaker ufficiale. Di più per ora non è dato sapere, come spiegano i suoi discografici. In attesa che arrivi settembre per la presentazione ufficiale di una giovanissima cantautrice, che sembra aver già conquistato il pubblico del web. © RIPRODUZIONE RISERVATA