​​Elton John, visita a sorpresa agli Uffizi in sedia a rotelle: «Colpa di una distorsione»

​​Elton John, visita a sorpresa agli Uffizi in sedia a rotelle: «Colpa di una distorsione»
ARTICOLI CORRELATI
Elton John in visita a sorpresa agli Uffizi di Firenze per ammirare i capolavori dei maestri italiani del Rinascimento. Il cantautore britannico, 72 anni, ha trascorso, oggi, tutta la mattina nel museo fiorentino, dove è giunto su una sedia a rotelle. «Nemmeno una distorsione alla caviglia poteva impedirmi di vedere uno dei musei più belli del mondo», ha scritto su Instagram, postando una foto che mostra Sir Elton Hercules John, nato Reginald Kenneth Dwight a Londra il 25 marzo 1947, su una carozzina vestito con tuta e scarpe da ginnastica, scattata in un ingresso prima di entrare nel piano nobile della celebre galleria d'arte.





Accolto dal direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, che ha appreso della visita dell'icona del rock questa mattina stessa, Elton John è arrivato al museo con la sua famiglia: il regista canadese David Furnish, con cui è sposato dal 2014, e i due figli, entrambi nati dalla stessa madre surrogata: Zachary, 9 anni, e Elijah, 6 anni. Elton John ha girato nelle principali sale del piano nobile degli Uffizi, soffermandosi in particolare nelle nuove sale, dove ha ammirato, con grande stupore e commozione, opere di Leonardo da Vinci, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio. Grande emozione per la rockstar davanti ai celeberrimi quadri Botticelli.


Donatella Versace, vita da star: «Mio figlio non dormiva perchè Elton John suonava il pianoforte»



Durante la visita fiorentina, il 'baronetto della musica pop' era accompagnato anche da alcuni amici e scortato da diverse guardie del corpo. Prima di lasciare il museo, Elton John si è recato sulla terrazza degli Uffizi per gustare un caffè espresso italiano e poi ammirare la città dall'alto, in particolare godere una vista unica sul vicino Palazzo d'Arnolfo e la Torre d'Arnolfo. All'uscita dal museo, decine di turisti e fan hanno riconosciuto la popstar e lui non si è negato, soffermandosi con un gruppo in gita di inglesi e americani, a cui ha confidato: «Io amo Firenze». Poi Sir Elton si è allontanato a bordo di una berlina nera.
 
Giovedì 11 Aprile 2019, 16:46 - Ultimo aggiornamento: 11-04-2019 16:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP