Mehldau: «Il jazz è la mia casa
ma viaggio attraverso tutti i suoni»

Brad Mehldau
di Federico Vacalebre

Dopo un applaudito piano solo del 2011, Brad Mehldau, 48 anni, da Jacksonville, torna a Napoli, sempre al teatro Bellini, il 15 maggio, ma stavolta con il suo storico trio, con cui ha fatto uscire, su etichetta Nonesuch, uno strano disco, «Seymour reads the Constitution», tra referenze bibliche, sogni premonitrici della morte di Seymour Hoffman, cover di ballads, Sam Rivers, Beach Boys e Paul McCartney. Il suo concerto è nel cartellone di «Synth», rassegna che ha già portato in città Apparat e Alva...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 9 Maggio 2019, 09:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP