Gilmour a Pompei, lo show fa il pieno su Youtube tre anni dopo

di Andrea Spinelli

0
  • 182
Solo nel 2013 i Pink Floyd hanno reso disponibile il loro intero catalogo on line, preoccupati di «un consumo distratto, randomico, che disintegra l'unità di un'opera d'arte come un album», spiegarono allora, contrari all'ipotesi che i loro lp potessero essere «smembrati», vendendo l'ascolto di un brano da solo, separato dagli altri, non certo nati per un consumo stile 45 giri.

A volte sei anni sono un lasso di tempo enorme, tanto da spingere David Gilmour, con Roger Waters e Nick Mason testimone della leggenda della band inglese, a mettere interamente su YouTube, ma anche canzone dopo canzone, il concerto del suo ritorno a Pompei.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 13 Maggio 2019, 08:20 - Ultimo aggiornamento: 13-05-2019 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP