Rocco Hunt, 26 anni festeggiati in famiglia con l'augurio che «questo periodo triste possa finire per tutti»

Sabato 21 Novembre 2020 di Erminia Pellecchia

«Sono arrivati i 26. Grazie a tutti per gli auguri e per i bei messaggi ricevuti - Mi sento molto fortunato ad avere una famiglia che mi ama e mi supporta sempre. Saper di poter contare anche su di voi e su questo esercito che abbiamo costruito negli anni mi riempie di orgoglio. Spero di tornare ad abbracciarvi senza limiti e che questo periodo triste possa finire per tutti». Un compleanno osservando le regole imposte dalla pandemia – «il virus circola, finché non ci sarà il vaccino c'è da aver paura», ha detto in un'intervista invitando i suoi giovani fans alla prudenza - ma nel segno del pensare positivo per Rocco Hunt che ha festeggiato l'anniversario con i suoi cari: la moglie Ada e il piccolo Giovanni. Mega torta e foto di rito; tenerissime quelle con Little Johnny che già canticchia, con grande orgoglio del rapper salernitano, le canzoni famose del papà. A partire dalla recente e popolarissima «A un passo dalla luna», che Rocchino ha inciso - a ridosso di «Sultant'a mia», vero e proprio inno alla speranza - con la cantante spagnola Ana Mena: due pop star a confronto, una collaborazione internazionale che dall'uscita del singolo a luglio, forte anche del videoclip omonimo diretto da The Astronauts e girato a Ibiza, vanta già un triplo disco di platino e un disco d'oro in Spagna. Il lockdown ha bloccato i concerti ma il poeta urbano continua a mietere consensi tra il suo pubblico che oggi l'ha inondato, sulla sua pagina Facebook, di messaggi affettuosi in attesa che torni “nu journo buono”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA