Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Irene Fargo, morta la cantante che fece rivivere la Turandot sul palco di Sanremo

Sabato 2 Luglio 2022
Irene Fargo, morta la cantante che fece rivivere la Turandot sul palco di Sanremo

Il mondo della musica piange Irene Fargo, cantante dei primi anni '90 che per due volte arrivò seconda al festival di Sanremo nella sezione Nuove proposte. All'anagrafe Flavia Pozzaglio, avrebbe compiuto 60 anni il prossimo novembre. Era cresciuta a Chiari, nel Bresciano ed era nota al grande pubblico soprattutto per le due apparizioni al Festival di Sanremo, sempre nella sezione Nuove Proposte, dove arrivò seconda nel 1991 (dietro Paolo Vallesi) e nel 1992 (dietro ad Aleandro Baldi e Francesca Alotta). I brani portati sul palco dell'Ariston - "La donna di Ibsen" e "Come una Turandot" - richiamavano la sua passione per l'arte, il teatro e l'opera e le diedero un discreto successo.

Tra i suoi album, quello d'esordio, intitolato «Irene Fargo» del 1990, cui seguirono "La voce magica della luna" nel 1992, "Labirinti del cuore" e altri, fino all'ultima fatica, "Il cuore fa" nel 2016. Irene Fargo iniziò all'inizio degli anni duemila a lavorare nei musical e a collaborare con il cinema (suo il motivo principale del film 'Nel mio amorè della scrittrice Susanna Tamaro) e fu ospite fissa a «Domenica In». Non sono state rese note le cause della morte ma sarebbe stata malata da qualche tempo. Il sindaco di Chiari, Massimo Vizzardi, e il Comune esprimono su Facebook «cordoglio e vicinanza alla famiglia per la perdita di Flavia Pozzaglio. Conosciuta nel mondo della musica leggera col nome d'arte di Irene Fargo - si legge ancora sul profilo social dell'amministrazione comunale - è stata e continuerà ad essere motivo di orgoglio per tutta la Città di Chiari».

 

Ultimo aggiornamento: 12:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA