Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

JLo, raccolti otto milioni nella notte di gala caprese

Lunedì 1 Agosto 2022 di Anna Maria Boniello
JLo, raccolti otto milioni nella notte di gala caprese

Jennifer Lopez batte Katy Perry 8 (milioni) a 5 (milioni), migliorando di ben tre milioni i fondi raccolti l'altra sera alla Certosa di Capri nel galà di beneficenza organizzato da LuisaViaRoma e Unicef. L'evento dell'estate sull'isola, probabilmente anche in Italia, visto l'elenco di vip, degno di Hollywood, che ha confermato il glamour caprese e la sua ritrovata centralità nella dolce vita internazionale.

Senza il neomarito Ben Affleck, trattenuto in patria da impegni lavorativi, per lo show di JLo si sono seduti ai tavoli (da 10 o 12 posti) costati dai 75.000 ai 250.000 euro a seconda la vicinanza dal palco: suo cognato Casey Affleck, Spike Lee con la moglie, Vanessa Hudgens, Jared Leto, un riservatissimo Leonardo Di Caprio, Flavio Briatore di nuovo in compagnia di Elisabetta Gregoraci, Remo Ruffini, Diego Della Valle, Ermanno e Toni Scervino, Caterina Balivo, Diletta Leotta, Alessandra Ambrosio, Sangiovanni, Matteo Renzi.

Per loro, Franco Aversa, chef e patron del ristorante Aurora, ha scelto un menù dai sapori mediterranei: parmigiana, paccheri con zucchine, filetto di spigola gratinato agli agrumi, tiramisù. Vino (e bollicine) a go go per preparare l'esibizione della diva, preceduta sul palco da Jamie Foxx.

«Sembra che vogliate ballare!», ha esordito lei, conturbante nella tutina tigrata griffata da Roberto Cavalli cosparsa di cristalli, prima di esibirsi in quattro suoi successi («If you had my love», «Waiting for tonight», «Dance again» e «Get on the floor») oltre che in un medley di star della musica nera come Diana Ross, Donna Summer, Chaka Khan e Gloria Gaynor. «Vi darò il mio cuore... e la disco music» aveva urlato: promessa più che mantenuta, tra coreografie con i suoi ballerini e pose più che sexy.

Certosa trasformata in discoteca, ma anche in casa d'aste grazie a Simon de Pury mercante d'arte svizzero e collezionista di pezzi rari che ha battuto, tra l'altro, una Marilyn Monroe di Andy Warhol, una Mercedes appartenuta a Richard Burton, una Harley Davidson usata in «Easy rider», un bolide rosso Ares S1 Project Speedster, una vacanza in villa a Porto Rico, un orologio Opera Jacob&Co, esemplare unico...

Dopo lo show e la discoteca con i dj Cruz e Diplo per festeggiare Michael Kors, la notte per i più resistenti è continuata alla Taverna Anema e Core, dove Gianluigi Lembo si è divertito ad improvvisare con Vanessa Hudgens e Sangiovanni.
 

Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 14:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA