La vita in diretta, Gino Paoli e l'amore per la Regina Elisabetta: «Potrei dedicarle una canzone»

La vita in diretta, Gino Paoli e "'l'amore" per la Regina Elisabetta: «potrei dedicarle una canzone»
La vita in diretta, Gino Paoli e "'l'amore" per la Regina Elisabetta: «potrei dedicarle una canzone»
Mercoledì 14 Settembre 2022, 12:10
3 Minuti di Lettura

«Elisabetta era una donna di testa, l'altra (Diana) era di apparenza», questo uno dei tanti ricordi, di Gino Paoli, che nella puntata de La Vita in diretta condotta da Alberto Matano, dedicata alla morte di Elisabetta II ha raccontato il suo "rapporto" con la compianta regina del Regno Unito. Già nei scorsi, infatti, il cantautore aveva scritto sul suo profilo Facebook un post scrivendo: “Addio Liz, o forse arrivederci”.

L'amore per la Regina e le donne

«Io amo le donne che di fronte a un problema si tirano su le maniche e lo risolvono» ha detto Gino Paoli che ricorda un aneddoto quando Elisabetta II «stava zappettando intorno ad un rosaio, qualcuno voleva aiutarla e lei rispose faccio. Una donna così comanda tutti, anche il marito». Ma secondo il cantante la regina e Lady D erano due personalità opposte, «una il contrario dell’altra», dove la sovrana era una donna di testa, mentre la moglie di Carlo, una donna che badava all'apparenza.

L’interprete di Senza fine, non manca di dire la sua anche sul nuovo re, Carlo III: «Finora Carlo è stato oscurato e tenuto lì da sua mamma, io non assumerei una responsabilità cosi grossa. Dopo una donna come quella lì ci vuole un uomo molto giovane che si butti». 

Considerata la sua grande ammirazione per Elisabetta, a Gino Paoli, non mancherebbe di certo la creatività per una bella canzone dedicata alla grande regina. «...potrei farle una dichiarazione d'amore» ha detto a La vita in diretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA