Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lady Gaga torna con "Hold My Hand", colonna sonora di "Top Gun: Maverick": «Una lettera d'amore al mondo»

Martedì 3 Maggio 2022 di Mattia Marzi
Lady Gaga torna con "Hold My Hand", colonna sonora di "Top Gun: Maverick": «Una lettera d'amore al mondo»

Lady Gaga continua a flirtare con il cinema, dopo le esperienze di “A Star Is Born” (che la vedeva impegnata non solo come attrice, ma anche come compositrice della colonna sonora: “Shallow” si aggiudicò l’Oscar) e dopo “House of Gucci” (dove però si limitava a recitare). Porta la firma della 36enne popstar statunitense il brano principale della colonna sonora di “Top Gun: Maverick”, l’atteso sequel – diretto da Joseph Kosinski – del film campione d’incassi di Tony Scott che nel 1986 lanciò la carriera di Tom Cruise, che qui torna a vestire i panni del tenente Pete “Maverick” Mitchell (la storia è ambientata trent’anni dopo), chiamato ad addestrare una squadra speciale di allievi per una missione segreta.

La canzone scritta da Lady Gaga appositamente per la pellicola si intitola “Hold My Hand”: da oggi disponibile sulle piattaforme di streaming in tutto il mondo, ha un respiro epico, quasi patriottico: “Questa canzone è una lettera d'amore al mondo durante e dopo un periodo molto difficile”, racconta la popstar, che ha dedicato il brano agli eroi “della vita di tutti i giorni”. La cantautrice ha lavorato al pezzo negli ultimi tre anni – iniziò a scriverlo nel 2019: l’uscita del film nelle sale, originariamente prevista nel 2020, è stata rinviata a causa della pandemia – insieme al suo collaboratore di lunga data BloodPop e a Benjamin Rice, che la affiancò già nella scrittura di alcuni brani per la colonna sonora di “A Star Is Born”.

La versione originale di Gaga è caratterizzata da sonorità elettropop che stridono un po’ con il testo della canzone, scritta – spiega lei – “per condividere il nostro profondo bisogno di essere capiti e di cercare di capirci l’un l’altro”. Un riferimento ai mesi difficili della pandemia, ma non solo. Proprio in queste ore la cantante, che nel gennaio del 2021 interpretò l’inno nazionale statunitense in occasione della cerimonia di insediamento di Joe Biden come presidente degli Stati Uniti, ha attaccato dal palco di un suo concerto a Las Vegas la Russia, confermando il suo supporto all’Ucraina, ricordando di quando in occasione di uno show all’ombra del Cremlino nel 2012 criticò le leggi sui diritti per le persone lgbtq+ e lanciò una provocazione al governo chiedendo di essere arrestata: “Mi avrebbero dovuto arrestare in Russia quando ne hanno avuto la possibilità. Ho detto loro di ammanettarmi, mi sono presentata lì con le truppe. Sono stati stupidi quel giorno e oggi continuano ad essere stupidi”. “Hold my hand, everything will be okay”, “Stringi la mia mano, andrà tutto bene”, canta ora nei primi versi della canzone contenuta nella colonna Sonora di “Top Gun: Maverick”.

La versione “cinematografica” di “Hold My Hand” è stata curata da Hans Zimmer, Premio Oscar che ha composto la colonna sonora del film. “Top Gun: Maverick” arriverà in tutti i cinema italiani il 25 maggio prossimo, dopo la proiezione del 18 maggio a Cannes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA