Milano, merchandising Liberato: madamina il catalogo è questo

ARTICOLI CORRELATI
  • 36
Liberato è tornato! Dopo l'annuncio del doppio evento a Napoli e Milano, il cantante misterioso è in queste ore impegnato nel suo popup store sui Navigli. È stato lui stesso a dare l'annuncio con un post su Instagram. Fuori al negozio si è subito formata una lunga fila: dentro nessuna traccia del rapper misterioso, ma le copie fisiche (cd e vinile) del suo primo album, appena uscito, e tanti gadget e merchiandising, dai poster alle bag. I prezzi? Un euro per uno sticker, 15 per un accendino stile clipper «'e fierro» e 3 quello normale, 3 euro cartine e filtri brandizzati, 20 euro il grinder (aggeggino per triturare il tabacco o l'erba), 10 euro i poster, 30 euro le t-shirt (accanto a quella storica di «9 maggio» ce n'è una nuova con la rosa, sia in bianco che in nero), 40 euro la felpa, 30 euro il vinile, 23 il cd... Si chiude alle 22, lo spazio è piccolo e fuori al negozio c'è sempre la fila, soprattutto ragazzi intorno alla ventina, un po' delusi dall'impossibilità di scoprire qualcosa sull'identità di Liberato, un po' felici di poter portar via un feticcio di un fenomeno mediatico, e crossmediale, di straordinaria portata.

Dopodomani si replica a Napoli, Quartieri Spagnoli: restate sintonizzati per saperne di più.
Giovedì 23 Maggio 2019, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 20:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP