Liberato shop a Casa Forte: l'evento ai Quartieri Spagnoli

Venerdì 24 Maggio 2019
E, allora, le coordinate sono queste: Napoli, Quartieri Spagnoli, #magazziniliberati, ovvero dalle 12 alle 22 apre un temporary shop di Liberato. Il rapper senza volto ha già venduto il suo merchandising l'altro giorno in un negozietto milanese sui Navigli, domani lo farà nella sua (presunta) città. Come al solito, il puzzle si compone in zona Cesarini, dai suoi social l'artista misterioso ha appena dato, scritta bianca su sfondo nero e solita rosa per logo, gli estremi dell'evento: appuntamento da Casa Forte, in piazzetta Trinità degli Spagnoli.



A differenza di Milano, non si tratta di un locale commerciale, forse potrebbe non essere una banale giornata di shopping: Casa Forte è un chiostro con refettorio del XVI secolo, una fabbrica costruita negli anni Quaranta. Milleetrecento metri quadrati trasformati in spazio per l'arte tra cemento vivo e grandi vetrate dall'architetto-fotografo Antonio Sacco e la videoartista Valeria Borrelli. Il posto è bello e accogliente, Liberato potrebbe mostrarsi, come non ha fatto a Milano, o vedere di nascosto l'effetto che fa.

Di sicuro ci sarà il #magazzinoliberato dove si venderanno le copie fisiche (cd e vinile) del suo primo album, appena uscito, e tanti gadget e merchandising, dai poster alle bag. I prezzi? Un euro per uno sticker, 15 per un accendino stile clipper «'e fierro» e 3 quello normale, 3 euro cartine e filtri brandizzati, 20 euro il grinder (aggeggino per triturare il tabacco o l'erba), 10 euro i poster, 30 euro le t-shirt (accanto a quella storica di «9 maggio» ce n'è una nuova con la rosa, sia in bianco che in nero), 40 euro la felpa, 30 euro il vinile, 23 il cd... Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 13:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA