Loredana Bertè, la signora delle ribelli compie oggi 70 anni. Da Emma a Noemi, aneddoti e ricordi

Domenica 20 Settembre 2020 di Mattia Marzi

Difficile raccontare Loredana Bertè in occasione di un traguardo come quello dei 70 anni (li compie oggi) senza che suoni come la solita agiografia di un mito (ma lo è). Parla la sua carriera: da Streaking del 74 (che fu ritirato dai negozi perché nelle foto che accompagnavano il vinile la Bertè, all'epoca 24enne, si fece ritrarre senza veli: uno scandalo per l'epoca) a LiBerté del 2018 (sulla copertina indossava una camicia di forza), tanti alti e bassi. Come in ogni carriera di popstar che si rispetti. Da un lato i successi, Sei bellissima, E la luna bussò, In alto mare, Non sono una signora, che tra gli Anni 70 e 80 fecero di lei la musa di cantautori come Ivano Fossati ed Enrico Ruggeri, ispirati da quella voce sensuale e dalla personalità tagliente. Dall'altro gli eccessi, sul palco (il pancione finto a Sanremo, nell''86, sulle note di Re, scritta da Mango - Lady Gaga lo ripropose nel 2011) e sotto, espressione di quel carattere indocile che a lungo andare finì per renderla ingestibile agli occhi degli addetti ai lavori, causandole per anni l'esclusione da certi circuiti (fu Fiorella Mannoia, nel 2016, a riportarla sulle scene). Spegnerà le candeline a Milano, dove vive, con pochi amici. Ma la festa durerà un anno: tanti i progetti annunciati, dalla ristampa dei suoi dischi (il primo, LoredanaBertè è uscito venerdì) a un nuovo album nel 2021. Per Il Messaggero la descrivono quattro artiste che in modi diversi ne hanno raccolto l'eredità e ne celebrano la grandezza.

Loredana Berté si confessa: «Io, violentata e picchiata a 16 anni, sono salva per miracolo»

EMMA
Dal duetto sulle note di Dedicato e Non sono una signora, la sua canzone-manifesto, nella quale mi ci ritrovo un po’ anche io, Loredana è la mia mamma rock. È una musa dalla quale attingere per imparare sempre qualcosa di nuovo. Perché la sua arte è senza tempo ed è per questo che rimarrà nell’Olimpo di chi ha trasformato questo “mestiere” in qualcosa di immortale. Conoscendola sarà furiosa per questo settantesimo compleanno: non le piace essere un’icona da venerare e onorare. Sa di avere ancora tante cose da dire. È e sarà per sempre una super figa.

ELODIE
Cominciai ad ascoltare i dischi di Loredana a 12 anni. E da allora non ho mai smesso. Un’artista sempre fuori dal coro. E soprattutto capace di spaziare da un genere all’altro, risultando sempre credibile: pop, rock, cantautorato, reggae. Persino il jazz, quando all’inizio degli Anni ’80 cantò quel gioiellino di Pino Daniele, Buongiorno anche a te. E che dire dell’immagine? Tutte le provocazioni l’hanno resa fondamentalmente la nostra Madonna. Mi è sempre piaciuto il suo modo di essere: una donna forte, che ha sempre rotto gli schemi. Un modello di vita.

Loredana Bertè in minigonna: «La mia divisa di emancipazione femminile»

NINA ZILLI
Credo che la vera forza di Loredana sia stata la sua capacità di fare sempre scelte controcorrente, ma azzeccatissime. Senza omologarsi. Il reggae, il funk, persino il punk di pezzi come La goccia, ispirata a uno stupro, che cantai con lei nell’album Amici non ne ho, ma amiche sì e all’Arena di Verona nel 2016, festeggiando i suoi quarant’anni di carriera: ogni volta che Loredana ha esplorato un genere lo ha sposato completamente. Andando fino in fondo. Da lei ho imparato quanto è importante non restare intrappolati in certi schemi e cambiare continuamente pelle.

NOEMI
Loredana è stata sempre un’artista molto coraggiosa e sempre all’avanguardia. Quella voce riconoscibilissima e senza tempo le ha permesso di diventare una musa per molti cantautori che prendendo spunto dalla sua voce e dalla sua personalità le hanno cucito addosso canzoni come abiti pensati solo e solamente per essere indossati da lei: da Fossati a Ruggeri, passando per Lauzi e Mango. Ha preso il meglio. È a lei che ho deciso di ispirarmi quando ho scelto di fare della mia voce uno strumento al servizio delle parole dei grandi autori della mia generazione.

 

Ultimo aggiornamento: 16:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA