Luca D'Alessio, il figlio di Gigi: «Ho chiamato LDA l'album, parla tanto di me»

Papà Gigi, Amici e le scuse a Silvestri: "Canterò La Paranza"

Luca D'Alessio
Luca D'Alessio
di Francesca Binfarè
Giovedì 12 Maggio 2022, 07:44 - Ultimo agg. 13 Maggio, 11:08
3 Minuti di Lettura

LDA (Luca D'Alessio) è stato uno dei protagonisti dell'edizione in corso di Amici, eliminato da poco. LDA è anche il titolo del suo primo album, che pubblica domani. Di gavetta Luca ne aveva già fatta; aveva anche collaborato con il padre Gigi D'Alessio, pur avendo uno stile musicale diverso. Poi la scelta di Amici, il disco di platino per il singolo Quello che fa male, la pioggia di ascolti in streaming e il nuovo singolo Bandana.


Ha dato il suo nome, LDA, all'album.
«Sì perché questo disco parla di me, nelle canzoni racconto una storia d'amore. Descrivo come vivo questo sentimento, come l'ho vissuto e forse come lo vivrò: si cresce e immagino cambierò. L'amore alla mia età (19 anni, ndr) lo vivi come fosse un film: le emozioni sono fortissime».


Ha collaborato con suo padre Gigi nel 2020, nel brano Buongiorno. Gliel'ha chiesto lei di partecipare?
«No, me l'ha domandato papà e inizialmente avevo detto no per paura. Gli ho chiesto: papà, me lo merito? Lui mi ha risposto di sì perché facevo le mie cose da solo. Gli avevo mandato qualche canzone per sapere se gli piacesse, ma non gli ho mai chiesto un commento tecnico. Non gli ho chiesto nulla nemmeno su Amici. Mi sono svegliato un giorno e ho deciso di provarci. Ho mandato un mio inedito che non è nel disco perché ad Amici ho capito che non era così forte. Ci lavorerò su».


La sua eliminazione non se la aspettava nessuno. Lei?
«In quella puntata un po' me lo sentivo. Mi mancavano mamma, papà, i miei fratelli, la mia città. Si è visto durante il serale che non ero concentrato, è stato giusto uscire».


Domani da Roma partirà l'instore tour. Ci sono anche concerti in vista?
«Non vedo l'ora di sentire il calore delle persone. Ci saranno altre date instore a giugno, andrò anche a Milano. Per quanto riguarda i concerti, sono convinto che in estate canterò per chi mi conosce e per chi non mi conosce ancora ma avrà voglia di ascoltarmi».


E come cover farà La paranza di Daniele Silvestri, brano che lei ad Amici non voleva cantare, ottenendo una lavata di capo da Rudy Zerbi.
«Sì, la farò - ride - Chiedo ancora scusa a Silvestri. Non sono uno che sclera, quella è la dimostrazione che al serale non ero lucido».
riproduzione riservata ®

© RIPRODUZIONE RISERVATA