Maneskin «Mammamia», la copertina del nuovo album è un omaggio ai Rolling Stones

Venerdì 1 Ottobre 2021 di Mattia Marzi
Maneskin «Mammamia», la copertina del nuovo album è un omaggio ai Rolling Stones

I Maneskin annunciano l’uscita di un nuovo singolo e omaggiano i Rolling Stones. La copertina di “Mammamia”, la nuova canzone della rock band romana che uscirà il prossimo 8 ottobre, è una citazione “d’autore”: riprende la celebre copertina di “Sticky Fingers”, tra gli album più iconici del leggendario gruppo capitanato da Mick Jagger, realizzata nientemeno che da Andy Warhol. Quella del disco degli Stones, datato 1971, raffigurava un paio di jeans con evidente rigonfiamento all’altezza dei genitali: il modello utilizzato fu Joe Dalessandro, attore dei film di Warhol. Nel caso dei Maneskin, invece, la modella sembrerebbe essere una ragazza, che si infila una mano all’interno dei pantaloni. Ci sono alcune differenze: nella copertina di “Sticky Fingers” i jeans avevano la cerniera, mentre qui ci sono dei bottoni. Rispetto all’album degli Stones, nella copertina di “Mammamia” c’è un elemento in più: una cinta con una grossa fibbia rossa sulla quale è inciso il titolo della canzone.

Damiano dei Maneskin posa nudo sui social. Il commento di Giorgia Soleri fa impazzire i fan

Maneskin star di Gucci Aria, gli scatti "hot" tra piume e trasparenze

La copertina dei Rolling Stones

I Maneskin non sono i primi a omaggiare l’iconica copertina del disco dei Rolling Stones: lo fecero già i Mötley Crue nel 1981, dieci anni dopo l’uscita di “Sticky Fingers”, con la cover del loro “Too Fast for Love”. Il quartetto, ormai lanciatissimo a livello internazionale, ha pubblicato la copertina di “Mammamia” sul suo account Instagram ufficiale, annunciando che la canzone uscirà il prossimo venerdì. I quattro componenti della band hanno poi rilanciato l’annuncio sui rispettivi canali individuali. Il post del frontman, Damiano David, è stato censurato, come raccontato dallo stesso cantante: la storia in cui Damiano rilanciava la copertina di “Mammamia” è stata rimossa da Instagram per “atti sessuali”, poiché l’immagine – con la mano infilata dentro i pantaloni – viola le linee guida della community del popolare social network in materia di atti sessuali. Curiosamente, il post originale pubblicato sull’account Instagram ufficiale non è stato rimosso. Non si ferma, intanto, il successo internazionale dei Maneskin, che sono reduci dall’esibizione di sabato sera a Parigi per il Global Citizen Festival: è stato Chris Martin dei Coldplay, storico direttore artistico della kermesse, a invitarli a partecipare all'evento trasmesso in streaming in tutto il mondo. Hanno condiviso il cartellone del festival con giganti del pop e del rock mondiale come Billie Eilish, Jennifer Lopez, Stevie Wonder, Duran Duran, Kylie Minogue e Green Day. E ieri Damiano David e soci hanno visto andare sold out nel giro di due ore il tour che li vedrà esibirsi nelle più importanti città d’Europa tra febbraio e marzo 2022. I biglietti per le sedici date del “Louds Kids on Tour”, questo il titolo della tournée, sono stati polverizzati nei primi 120 minuti successivi all’apertura delle vendite.

Dopo il tour sui palchi dei festival europei di quest’estate, i Maneskin dovrebbero tornare ad esibirsi in Italia – pandemia permettendo – il prossimo dicembre: già sold out le quattro date in programma il 14 e 15 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma e il 18 e 19 dicembre al Forum di Assago di Milano. La vera e propria tournée italiana partirà poi il 20 marzo dall’UnipolArena di Bologna e terrà impegnata la band fino a fine aprile: biglietti esauriti da tempo. Non è escluso, prima di ripartire alla volta dell’Europa, un passaggio dei Maneskin al Festival di Sanremo. Stavolta come superospiti, dopo la vittoria di quest’anno con “Zitti e buoni”. D’altronde il Festival comincerà il 1° febbraio e fino al 6, quando daranno il via alla O2 Academy Brixton di Londra alla tournée internazionale nei club, al momento Damiano, Victoria, Thomas e Ethan non hanno impegni. Il nuovo album, ideale successore di “Teatro d’ira – Vol. 1”, dovrebbe uscire entro la fine di dicembre. Il tour si chiuderà poi il 9 luglio 2022 con il concerto-evento al Circo Massimo di Roma.

Ultimo aggiornamento: 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA