Ladyvette, omaggio a Maradona con un video «mash-up»

Martedì 1 Dicembre 2020

Da giugno 2019 le Ladyvette pubblicano con grande successo sui loro canali mash-up musicali a tema dove si divertono a reintepretare, con il loro inconfondibile stile, celebri brani dedicati ai più disparati argomenti. Mescolano il look delle dive d’altri tempi con le dosi richieste di ironia e autoironia spiazzante. Armonizzano bene le loro voci e aggiungono glamour, swing, jazz e pop. Teresa Federico (autrice dei testi originali), Valentina Ruggeri (deatrice del progetto), Francesca Nerozzi (coreografa del progetto) per il primo video hanno scelto i tormentoni estivi di tutti i tempi e tra questi hanno inserito il brano del 1948 “Oh mama, mama” di Nilla Pizzi e il Duo Fasano. In corrispondenza dei versi “sai perchè mi batte il coração/me gusta um bel muchacho”, Ladyvette mostrano un’immagine di Maradona, un chiaro riferimento alla rivisitazione da stadio del brano, dove il muchacho che ha fatto innamorare generazioni intere di tifosi è proprio Maradona. Il video ha superati i 3,5 milioni di visualizzazioni e in tutti quelli successivi le Ladyvette hanno continuato a mostrare la stessa immagine di Maradona, diventato per loro un portafortuna.

 

Spiegano loro: "Per puro caso durante il primo video mash-up, girato più di un anno fa, abbiamo deciso di usare una foto di Maradona per accompagnare la frase di una canzone. Da quel momento, in ogni video ci piaceva l’idea di portarlo con noi. Forse perché non ci aspettavamo il grande successo del nostro primo video, quindi, chissà, forse lo abbiamo inconsciamente considerato il nostro portafortuna, come nella migliore tradizione partenopea. 
In fondo Diego ha portato tanta fortuna al Napoli ed è rimasto nel cuore della città... 
Noi lo vogliamo ricordare così”.

I brani del video sono:

“Oh mama mama” Nilla Pizzi 1948

“Maradona y Pelè” dei Thegiornalisti

“Ehi-oh” di Biancaneve e i sette nani

“Cara Italia” di Gahli

“La solitudine” di Laura Pausini

Il videogame “The Sims 2000”

“Una vita da bomber” di Bobo Vieri, Nicola Ventola e Lele Adani

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA