Ecco la nuova Arisa: «Ho pronto un album di canzoni napoletane»

ARTICOLI CORRELATI
di Federico Vacalebre

La voce e la forma perse proprio nell'ultima serata sanremese, le ha riconquistata, eccome. Arisa si presenta alla Feltrinelli di piazza dei Martiri per presentare l'album «Una nuova Rosalba in città» e l'incontro con i fans è un vero show. Poco spazio all'ufficialità, tanto alla voglia di divertire, divertirsi ed essere se stessa fino in fondo.

Dell'ultimo Festival dice poco, di «Mi sento bene», con cui si è classificata ottava, molto di più: «Finalmente una canzone allegra, ne ho cantate troppe tristi. In fondo, con L'esercito del selfie ho capito che la gente ha bisogno di canzoni felici, di divertirsi, di dimenticare, non di avvolgersi nei propri problemi, di naufragare nei propri batticuori, di avvilupparsi nella propria depressione».

Così, i ritmi electropop del brano presentato all'Ariston tornano in tutto il disco, «pensando agli anni Ottanta e Novanta, a voci e caratteri forti come quelli di Giuni Russo», ma anche di Annie Lennox, dell'Antonella Ruggiero del secondo periodo dei Matia Bazar. «Mi sento bene davvero, ed ho voglia di farlo sapere, soprattutto al mio pubblico, anche se la nuova Rosalba assomiglia molto alla vecchia, sono passati dieci anni da Sincerità, ma io non mi sento molto diversa».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 20 Febbraio 2019, 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP