Paul McCartney il 10 giugno in piazza del Plebiscito, Napoli torna capitale della musica: biglietti da 220 a 78 euro

Martedì 19 Novembre 2019 di Federico Vacalebre
Paul McCartney

Paul McCartney torna a Napoli, a 29 anni dalla sua prima, e unica finora, volta in città: appuntamento in piazza del Plebiscito il 10 giugno, con un bis a Lucca, sulle mura storiche, tre giorni dopo.

«Non posso credere che siano passati sette anni dal nostro ultimo concerto in Italia. Ci siamo divertiti tantissimo in quell’ultimo viaggio quindi siamo certi che queste saranno due serate memorabili per noi e non vediamo l’ora di tornare. Un ulteriore bonus per me è il fatto che questa sarà la mia prima volta di sempre a Lucca. Tieniti pronta a scatenarti, Italia!», commenta l'ex Beatles, 77 anni, impegnato nel «Freshen up tour» che, vista l'età, potrebbe essere il suo canto del cigno: si è già esibito in 39 show in dodici nazioni, l'ultima tranche si è conclusa con un concerto sold-out al Los Angeles Dodger stadium nel luglio scorso. Con lui ci sarà quella che è la sua band da piu di 15 anni: Paul «Wix» Wickens (tastiera), Bryan Ray (basso e chitarra), Rusty Anderson (chitarra) e Abe Laboriel Jr (batteria).
 


Macca si esibì a Napoli, a sorpresa per evitare il traffico dei bagarini, il 5 giugno 1991 al Palapartenope, al suo fianco c'era ancora la moglie Linda. La scaletta iniziò con un classico come «Mean woman blues» in un tripudo di rock'n'roll («Be bop a lula»), hit beatlesiani (We can work it out», «And I love her») e wingsiani («Band on the run») sino alla clamorosa chiusura con «Sgt. Pepper's lonely hearts club band» passando anche per una versione del classico verace «'O sole mio» ereditato dalla lezione presleyana. Anche in quell'occasione come in questa, artefice del colpaccio fu Mimmo D'Alessandro, promoter di Somma Vesuviana che, con il suo socio toscano Adolfo Galli, ha portato in Italia il meglio del rock internazionale, Rolling Stones compresi ed è felicissimo in questo caso di «far esibire la leggenda più leggenda che c'è nelle mie due città: Napoli, da cui sono partito alla ricerca di fortuna e di musica, e Lucca, dove ho trovato credibilità e spazio e fortuna e abbiamo messo in piedi un festival con quella musica».

D'Alessandro ringrazia il sindaco de Magistris per l'opportunità concessa: «Senza Luigi non saremmo riusciti a riportare Paul a Napoli, e dire che lui ci teneva moltissimo. Sono davvero felice di poter lavorare con il baronetto di Liverpool, a Napoli, a Lucca, per quello che potrebbe essere il suo ultimo tour. Il mio Summer festival ormai è consolidato, sarebbe bello che anche Napoli, ritrovata capitale turistica oltre che di cultura, potesse avere qualcosa di simile».

Come il 23 maggio 2013 nel caso di Bruce Springsteen, piazza del Plebiscito sarà chiusa e il concerto sarà a pagamento: venerdi i biglietti per i due show italiani saranno disponibili unicamente per chi si registrerà sul sito di Virgin Radio, da lunedì 25 su  www.ticketone.it e www.dalessandroegalli.com. Capienza della platea tra i 22.000 e le 25.000 persone. Tre fasce di costo per I biglietti: 78 euro in piedi, 130 euro lo spazio pit sotto il palco, 220 euro le tribune numerate. 40.000, invece, i posti a disposizione tra le mura di Lucca con ticket da 220, 130 e 86 euro.

Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 06:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA