Pausini-Antonacci in tour, Laura: «Uno spettacolo confidenziale. Come fare piano-bar in uno stadio»

Giovedì 27 Giugno 2019 di Domenico Zurlo

BARI - «Tutto nasce dal volersi divertire insieme». È raggiante ma anche tesa Laura Pausini nel descrivere la tournée con l'amico Biagio, poche ore prima di invadere il palco del San Nicola. «Per noi è un modo nuovo di lavorare, ma adattare l'uno all'altra non è stato difficile: io mi sento molto affine a lui, e nessuno dei due prevale sull'altro». «Quando ci sono dei duetti, c'è sempre un ragionamento a livello razionale: per noi non è stato così, non c'è nulla di discografico - insiste Laura - siamo due amici che vanno in tour insieme per stare vicini ai nostri fan, alle persone che ci hanno regalato questa nostra vita».

Pausini-Antonacci, a Bari tre ore live tra hit e omaggi​

Per la Pausini c'è qualcosa di non convenzionale in questo spettacolo: nonostante coinvolga gli stadi, la sua natura è quella più familiare e confidenziale del piano bar. «Non voglio entrare in scena pensando di essere allo stadio, per me è come fare piano bar, ma farlo in uno stadio».

Ultimo aggiornamento: 08:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA