Sanremo 2024, La Sad nella bufera per i testi sessisti. Il Codacons contro Rai e Amadeus: «Escludeteli»

Il gruppo scelto dal direttore artistico potrebbe essere escluso dal Festival

Sanremo 2024, Codacons contro Rai e Amadeus: «Escludere La Sad»
Sanremo 2024, Codacons contro Rai e Amadeus: «Escludere La Sad»
di Dajana Mrruku
Giovedì 7 Dicembre 2023, 20:45 - Ultimo agg. 9 Dicembre, 08:50
2 Minuti di Lettura

Non è Sanremo senza le polemiche, ma quest'anno è stato il Codacons ad aprire le danze, con una denuncia contro la Rai e Amadeus. Il motivo? Uno dei gruppi annunciati dal Direttore artistico per la nuova edizione di Sanremo 2024 è a rischio a causa di alcuni testi di canzoni ritenute offensive e misogene. Andiamo a leggere quanlcosa in più sulla denuncia e di che gruppo parliamo. 

Il Codacons e l’Associazione Utenti dei servizi Radiotelevisivi scendono in campo con una denuncia contro la Rai e Amadeus dopo la notizia della partecipazione dei La Sad al Festival di Sanremo 2024.

L’Associazione interviene contro quella che definisce un’assoluta ipocrisia: «Un Paese che si commuove per Giulia Cecchettin non può applaudire brani (Ma tu sei peggio della coca, sei una tr**, e ti sco**** solo per strapparti il cuore, per citarne due tra tanti) offensivi nei confronti delle donne e caratterizzati da una esaltazione costante di violenza e misoginia.

Non si capisce allora la ragione che ha spinto la Rai e Amadeus a scegliere proprio questo trio, visti i testi decisamente inappropriati, in un momento in cui tutte le energie dovrebbero essere unite nella battaglia contro la violenza di genere: una scelta sbagliata cui, in assenza di una retromarcia immediata, farà seguito la denuncia delle due Associazioni»

© RIPRODUZIONE RISERVATA