Sanremo 2020, Amadeus si commuove: «Sono felice». Si pensa al bis e spunta il nome di Cattelan

Domenica 9 Febbraio 2020 di Veronica Cursi
Amadeus si commuove: «Sono felice». Si pensa al bis (e spunta il nome di Cattelan)

Questo Sanremo ha fatto rumore. E non solo perché "rumore" è il titolo della canzone vincitrice di Diodato. Ha fatto rumore per gli ascolti, certo, ma anche per le liti, i baci riparatori e l'orario da mandato di cattura. Tanto che lo stesso Fiorello, salutando il figlio di Amadeus dal palco, ha scherzato: «Quando è iniziato il Festival aveva 8 anni, oggi ne ha 11».

Amadeus potrebbe tornare anche l'anno prossimo. E spunta anche il nome di Cattelan. Proprio ieri sera Fiorello ha rivelato  che già venerdì sera la Rai ha proposto ad entrambi il bis per il 2021: «Ci hanno chiesto di fare il Sanremo bis, la risposta la daremo alla fine di questa puntata, cioè la settimana prossima».
«Stiamo già lavorando al Sanremo del prossimo anno - dice il presidente di Rai 1 Coletta - Bisogna sedersi a una tavolo e parlarne. Per me sarebbe auspicabile, Amadeus ha fatto un ottimo lavoro d direttore artiostico». E su ipotesi Cattelan: «Porterbbe sicuramente un codice innovativo per la Rai. Non so se sarebbe giusto per Rai1, sicuramente lo osserviamo».

SEGUI LA DIRETTA

GLI ASCOLTI Con il 60.6% la finale di Sanremo centra il miglior risultato in termini di share dal 2002, quando l'ultima serata del Festival, condotto da Pippo Baudo con Manuela Arcuri e Vittoria Belvedere, raccolse il 62.66%.
La prima parte della serata finale (dalle 21.32 alle 23.52) ha fatto segnare 13 milioni 638mila telespettatori con il 56.8%, la seconda (23.57-1.59) 8 milioni 969mila con il 68.8%. Nel 2019 la prima parte dell'ultima serata di Sanremo aveva raccolto 12 milioni 129mila spettatori con il 53.1%; la seconda 8 milioni 394mila con il 65.2%.
Il Festival quest'anno è costato 13 milioni, più o meno come lo scorso anno.

«Sono l'uomo più felice del mondo - dice Amadeus che si commuove in conferenza stampa - Il pubblico ha capito che da parte mia c'era solo la volontà di fare un bel Festival. Le polemiche? Io non le ho mai ascoltate. Fiorello? Non ho mai saputo cosa aveva intenzione di dire. Lui aveva le chiavi dell'Ariston e poteva entrare quando voleva, come ha fatto».
Coletta, presidente di Ra1, commenta le polemiche sull'ex direttore Teresa De Santis: «Sono entrato 25 giorni fa. Non mi sono mai voluto prendere il merito di questa edizione. Credo di avere una competenza aziendale che si legge da sola. Lavoro 18 ore al giorno. La Rai è un'azienda di servizio pubblico. In questi ruoli si esce in corsa, chi lavora in Rai lo sa».

Sanremo 2020, vince Diodato: «Dedico il premio a Taranto, una città dove bisogna far rumore»

Sanremo, Jerry Calà: «Su Sky hanno già dato il vincitore: è Diodato»
 

LA CLASSIFICA
Con il televoto ha vinto Gabbani (38%), Pinguini Tattici nucleari (37%), Diodato (23%). Demoscopica: Gabbani, Diodato, Pinguini. Per la sala stampa: Diodato, Gabbani ei Pinguini Tattici nucleari.

IL FESTIVAL DELLE DONNE
L’idea doveva essere quella di portare a Sanremo 10 donne che raccontassero mondi e storie diverse. E ancora di più la scelta di alcune conduttrici lascia quantomeno sconcertati. Bionde, more, giovani e meno giovani, italiane o straniere: nulla togliere alla bellezza di Diletta Leotta, Francesca Sofia Novello e Georgina Rodriguez. Ma - per dirla alla Morandi - si poteva dare di più.
 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 07:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA