Napoli, addio a Zinna attore e trombettista: aveva 60 anni

0
  • 581
Era malato da tempo, e non è riuscito più a lottare ancora contro la malattia, anche se ha cercato di farlo, come l'amato Don Chisciotte contro i mulini a vento. È morto ieri Riccardo Zinna, attore napoletano, trombettista, chitarrista, artista a tutto tondo. Visto tante volte al teatro accanto agli amici Mimmo Ciruzzi, Silvio Orlando, Renato Carpentieri e Tonino Taiuti, Zinna aveva lavorato con Teatri Uniti in spettacoli storici come Rasoi'' e 'Zingari''. Al cinema la sua faccia e la sua recitazione nervosa e sincera si erano fatte notare in Gomorra di Garrone, Caro Diario di Nanni Moretti, Il portaborse di Daniele Luchetti, ma anche in Benvenuti al Sud di Miniero, in cui interpretava il vigile urbano, ed era stato diretto anche da Mazzacurati, la Archibugi, Salvatores, un altro amico da sempre. 'Sei stato il mattatore del mio primo film'', ha scritto su Facebook Toni D'Angelo, figlio di Nino, parlando di La notte'': Quanti sogni, quante cazzate. Sei stato un grande artista e che la tua tromba squilli forte lassù dove sei volato prima della jam session che avevamo programmato di fare. Ricky, ti ho voluto bene e oggi te ne voglio ancora di più. I funerali si svolgeranno domani, alle 12, nella chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio in via Girolamo Santacroce.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 21 Settembre 2018, 08:25 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2018 12:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP