Gigi Proietti, l'omaggio ironico a Roma: sul display del bus Atac appare la scritta «18, 18, 18, 18»

Mercoledì 4 Novembre 2020

Gigi Proietti e la sua Roma, un legame viscerale che dal giorno della morte ha suscitato infinite dimostrazioni d'affetto. Alcune ironiche, come solo i romani sanno essere anche nei momenti più bui. È il caso della scritta apparsa sul display di un bus Atac in una foto che ha fatto il giro dei social in cui campeggia una serie di numeri 18.

Il riferimento è a uno degli sketch più popolari e amati di Proietti: l'attore si sveglia pronunciando la parola "diciotto" e continua a dirla una volta uscito di casa rivolgendosi a chiunque incroci il suo cammino. La scena termina proprio su un autobus Atac, quando uno dei passeggeri gli chiede perché ripeta in continuazione il numero e lui replica «eccone un altro che non si fa gli affari suoi, 19» e continua.

 

La foto dell'omaggio ha fatto il giro dei social network, ma non sono stati forniti ulteriori dettagli per identificarne l'autore. 

Ultimo aggiornamento: 20:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA