Daniel Oren porta la Tosca a Salerno: «Opera simbolo nell'era di Me Too»

di Donatella Longobardi

«Ora il mio impegno è avvicinare i giovani perché capiscano la portata e la potenza del messaggio della lirica e perché riscoprano l'importanza di un'arte per secoli appannaggio dell'Italia e ora dimenticato». Pronto a salire in cattedra mercoledì all'Università di Salerno e iniziare una nuova mission tra gli studenti, Daniel Oren sarà già oggi in città per presentare il debutto di un nuovo allestimento di «Tosca» al Teatro Verdi (da martedì con repliche il 25 e 29 maggio) con la regia di Michele Sorrentino Mangini che proprio a Salerno ha riscosso un personale successo con il suo «Barbiere». Ora il regista napoletano si prepara ad una nuova sfida con il capolavoro di Puccini interpretato da una star del belcanto come Maria Josè Siri affiancata da Gustavo Porta nei panni di Cavaradossi e da Sergey Murzaev come Scarpia. «Sarà una bellissima edizione, c'è un cast stellare, faremo scintille», promette Oren, da sempre paladino delle grandi voci e scopritore di talenti.

E cos'altro sarà questa «Tosca», maestro?
«Come sempre una denuncia, modernissima dello strapotere delle dittature e dei governi assoluti, ma anche della prevaricazione dell'uomo sulla donna. Floria Tosca si ribellò alla violenza di Scarpia, è un simbolo in epoca di Me Too».

Quante direzioni di questo titolo ha all'attivo?
«L'opera torna ciclicamente. Ho appena chiuso dodici recite in Israele ed è stato sempre sold out. Dirigere nel mio Paese mi fa sentire forte il richiamo delle radici, mi sento più libero. Ma gran parte del successo era dovuto a scene e costumi bellissimi, tratti dai bozzetti della prima edizione nel 1900 a Roma».

Lei non ama certi allestimenti troppo essenziali.
«L'allestimento di buon gusto aiuta ed esalta la musica al cento per cento».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 18 Maggio 2019, 14:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP