Maradona, Alessandro Siani: «Sulla terra giocavi fuori casa, ora sei tornato sul tuo pianeta»

Mercoledì 25 Novembre 2020

«Le lacrime che scendono sul viso sono di colore azzurro e sono lacrime d'amore, non è acqua. In ogni goccia che cade ci sono le vittorie, gli scudetti, la città che rinasce, la nostra gioventù, i ricordi una vita, la nostra vita»: è il commosso ricordo di Alessandro Siani, l'attore e regista napoletano che ha scritto e diretto lo spettacolo andato in scena al San Carlo di Napoli, con Diego Armando Maradona intitolato «Tre volte dieci». «Gli stadi sono chiusi e in ogni casa del mondo si dovrebbe fare un minuto di raccoglimento in onore del più grande calciatore di tutti i tempi: Maradona. In molti dicevano che come calciatore era di un altro pianeta. Secondo me - aggiunge Siani - Diego quando ha giocato i campionati sul nostro pianeta terra in fondo per lui erano tutte partite fuori casa, ha giocato sempre in trasferta e ora mi piace immaginare che sia ritornato a casa sul suo pianeta». 

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA