“A tutto teatro”, il Trianon Viviani riparte con 51 proposte

Giovedì 29 Luglio 2021
“A tutto teatro”, il Trianon Viviani riparte con 51 proposte

«A tutto teatro». Con questa frase il Trianon Viviani sintetizza la voglia di ripartire, rilanciando le attività per la stagione 2021/2022. «Non vogliamo dimenticare nulla di quello che ci è accaduto in questo anno - spiega il direttore artistico Marisa Laurito - e abbiamo deciso di combattere e resistere, grazie anche al sostegno della Regione Campania, al bel segnale recente del riconoscimento del Trianon, dopo tanti anni, come soggetto di produzione teatrale da parte del ministero della Cultura, al patrocinio di Rai Campania e alla sponsorizzazione di Enel». Ben cinquantuno i titoli, tra spettacoli teatrali, concerti, cicli di conferenze con musica dal vivo, proiezioni, laboratori teatrali, attività di inclusione sociale, nonché il «Tnt - Terr‘ motus Neapolitan talent», la manifestazione che cercherà i talenti più esplosivi. Prologo in settembre con «Disarmante speranza», incontro in piazza con Piccola Amal, la marionetta di tre metri e mezzo in tournée internazionale per sostenere la causa dei bambini profughi e rifugiati, e con «Tuledo 'e notte» di Viviani diretto da Nello Mascia.

Video

Inaugurazione il 15 ottobre, con la prima teatrale assoluta di «Adagio Napoletano», musical di canzoni classiche napoletane scritto e diretto da Bruno Garofalo e prodotto dallo stesso Trianon. Nuove produzioni anche le Serate d'onore, curate da Giorgio Verdelli, di omaggio a Enrico Caruso e Sergio Bruni, il Concerto di Capodanno con le Orchestre sociali di Napoli e «Ossessione napoletana» con Mauro Gioia e Maria De Medeiros. Tra i grandi protagonisti della scena nazionale e internazionale: Tosca, Peppe Barra, Peppe Servillo e i Solis string quartet, Stefano Di Battista e Nicky Nicolai, Iaia Forte, Capone&BungtBangt, Enzo Gragnaniello, Mario Maglione, James Senese, Noa, Eugenio Bennato e Peppino di Capri. Ancora: il musical «Carosone» con Andrea Sannino e «Il Flauto magico» di Mozart con la regia di Mariano Bauduin.

Novembre dedicato ai fratelli De Filippo, con prosa, burattini, proiezioni e dibattiti. Tre gli appuntamenti dedicati al mondo femminile, con una performance e un laboratorio di Marina Rippa e uno spettacolo musicale curato da Maurizio Palumbo. Francesca Colapietro e Mariano Bellopede, Mauro Gioia, Pasquale Scialò terranno tre cicli di conferenze con musica dal vivo. In collaborazione con Scabec, il Trianon ospiterà due «Stanze» multimediali per nuove forme di fruizione «immersiva» di registrazioni, spartiti, autografi, locandine, foto e video, a cura di Bruno Garofalo e Pasquale Scialò. Intanto continua «Scètate», l'appuntamento musicale quotidiano di Gino Aveta con il repertorio dell'Archivio della Canzone napoletana della Rai: ogni giorno, dalle 8, sulla web tv del Trianon e sulle frequenze di Radio Rai Live, la presentazione di una melodia partenopea in una grande interpretazione. Infine, spazio anche alle attività di inclusione sociale con il progetto «il Teatro delle Persone» del regista Davide Iodice.

Ultimo aggiornamento: 19:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA