Positano premia alla carriera Nacho Duato, Svetlana Zakharova è la ballerina dell'anno

Positano premia alla carriera Nacho Duato e Svetlana Zakharova, ballerina dell'anno: le due grandi stelle internazionali saranno onorate nella città della danza amata da Nureyev sabato 7 settembre, ospiti della 47esima edizione di “Positano Premia la Danza - Lèonide Massine”, con la direzione di Laura Valente, il più antico riconoscimento al mondo del settore.

La Spiaggia Grande e il sito archeologico della Villa Romana ospiteranno due giorni di eventi con un omaggio a Pina Bausch nel decennale della scomparsa, curato da Leonetta Bentivoglio. Con il ballerino-coreografo spagnolo e la diva della Scala e del Bolshoi premiati anche, per l'alta formazione, Gilbert Raymond Mayer, faro della scuola francese e nell'ambito del gemellaggio con il Prix Benois di Mosca, Vadim Muntagirov (Royal Ballet). Il premio Luca Vespoli va al direttore del Museo Archeologico di Napoli Paolo Giulierini. Gli altri danzatori dell'anno sono Jacopo Tissi (Teatro Bolshoi), Mattia Semperboni (Teatro alla Scala), Marlen Fuerte (Ballet dell'Opéra de Nice - Ballet Vctor Ullate, Madrid), Salvatore Manzo (Teatro San Carlo di Napoli), Luna Cenere (performer- Festival Oriente Occidente. Premio Giovane Speranza italiana sulla scena internazionale a Camilla Mazzi (Balletto Mariinsky di San Pietroburgo).

«Salutiamo un'edizione straordinaria del Premio che accoglie e rende omaggio a due divi della danza mondiale presentando un programma di altissimo livello - dichiara Michele De Lucia, sindaco di Positano -. Da Léonide Massine a Rudolf Nureyev, i cui luoghi dell'anima furono l'Isola dei Galli e Positano, una storia millenaria racconta la fascinazione di un territorio che ha ispirato geni immortali dell'arte coreutica».

Nel gala sulla spiaggia si esibiranno primi ballerini dalla Russia, Cuba, Israele, Svizzera, Australia, Inghilterra Spagna, Francia, Kirghizistan, Ucraina, Italia. «Dal 2015 ho il privilegio di guidare il premio più antico del mondo della danza, che sempre più punta ad unire le eccellenze con i talenti emergenti e i nuovi linguaggi - sottolinea la direttrice artistica Laura Valente - in questo solco vedremo la diva della danza Zakharova in coppia sotto le stelle di Positano con il nostro Jacopo Tissi, già tra i protagonisti della stagione del Bol'šoj».

Coordinatore della giuria e consulente artistico è il direttore di BALLET2000 Alfio Agostini, giurati Valeria Crippa (Corriere della Sera), Leonetta Bentivoglio (La Repubblica), Gerald Dowler (The Financial Times/Dancing Times), Jean Pierre Pastori (La Tribune/Fondazione Béjart), Roger Salas (El Pas), oltre al direttore artistico Laura Valente. Il premio è organizzato dal Comune di Positano e co-finanziato dalla Regione Campania.
Martedì 3 Settembre 2019, 14:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP