Alessia Marcuzzi, l'addio a Mediaset dopo 25 anni: «Un'urgenza di libertà»

Martedì 3 Agosto 2021
Alessia Marcuzzi, l'addio a Mediaset dopo 25 anni: «Un'urgenza di libertà»

Gli addi sono sempre molto dolorosi, e lo sono ancor di più se non te lo aspetti. La doccia fredda ai telespettatori Mediaset è arrivata poco più di un mese fa quando in un post la consuttrice Alessia Marcuzzi ha annunciato l sua decisione di lasciare i palinsesti di berlusconi. «Con grandissima sofferenza ho deciso di comunicare a Mediaset di voler andare via, ringraziandoli per aver avuto fiducia in me per tutti questi anni». Non si ritrovava più nei programmi che le venivano proposti Alessia. Niente Le Iene e neanche una eventuale riproposizione di Temptation Island Vip. Si è vociferato d'altronde che la scelta di mettere alla conduzione dell'Isola delle tentazione Filippo Bisciglia anzichè la bionda Marcuzzi non fosse stata presa proprio bene dalla conduttrice. Ma oggi è lei a tornare a parlare, per spiegare meglio. Tutto. 

 

Alessia Marcuzzi, il motivo dell'addio

«Quando non ti riconosci più, e non c'entra quello che fai e hai sempre fatto, ma c'entri tu, è obbligatorio chiedersi: Che cosa vuoi diventare?. E rispondersi. Mi sono detta: Alessia, sei fortunata, sì, e tantissimo, ma sei davvero quello che ti piace? Quello che vuoi essere?. E così ho cominciato a ridisegnarmi. A pensare. Mi sono fermata: c'era necessità di capire». Comincia così l'intervista-confessione che Alessia Marcuzzi ha concesso a Vanity Fair per il numero in edicola da domani, mercoledì 4 agosto. È una storia emblematica, quella della celebre conduttrice televisiva, che dopo 25 anni di collaborazione con Mediaset ha deciso di abbandonare le comodità di una carriera di successo per sperimentare una nuova fase della propria vita, assecondando - continua Marcuzzi - «un richiamo, un'urgenza di libertà». Intanto dai suoi social l'aria di libertà si percepisce a ogni post, tra vacanze in barca e a "terra", scatti top e hot. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 4 Agosto, 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA