CORONAVIRUS

Coronavirus, botta e risposta Arcuri-Panella: «30mila mascherine consegnate alla scuola di sua figlia»

Lunedì 14 Settembre 2020
Coronavirus, botta e risposta Arcuri-Panella: «30mila mascherine consegnate alla scuola di sua figlia»
La scuola è ripartita: tra vecchie (e nuove) criticità, milioni di studenti sono tornati nelle loro classi. A Tagadà, su La7, è andato però in scena un vero e proprio botta e risposta (a distanza) tra la conduttrice Tiziana Panella e Domenico Arcuri, commissario straordinario del Governo per l'emergenza coronavirus e per la scuola.



L'oggetto del contendere erano le mascherine chirurgiche che le scuole dovrebbero consegnare ai loro studenti. La conduttrice di Tagadà aveva lamentato notevoli ritardi nella scuola frequentata dalla figlia e nel corso della trasmissione è arrivata la replica piccata di Domenico Arcuri, che ieri aveva annunciato di aver inviato alle scuole di tutta Italia 94 milioni di mascherine. «Nella scuola menzionata in trasmissione sono state inviate 30mila mascherine, sufficienti per almeno 15 giorni», la comunicazione inviata dal commissario straordinario.

«Quindi Arcuri sa dove va a scuola mia figlia? Non vorrei che diventasse una questione personale, ma tendo a credere a quello che mi ha detto mia figlia e i suoi compagni di classe: le mascherine sono arrivate alle 11, con gli studenti entrati alle 8, ed erano sufficienti per metà classe» - la replica di Tiziana Panella in diretta - «Facciamo finta che non l'abbia detto, queste sono le informazioni che ho di prima mano e abbiamo ricevuto diverse segnalazioni su difficoltà nella consegna delle mascherine, immagino che sia normale dal momento che dobbiamo ancora entrare a regime». Ultimo aggiornamento: 19:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA