Ballando con le Stelle, Morgan perde e si scaglia contro Lucarelli e Mariotto: «Andreste licenziati. Voi rubate lo stipendio»

Domenica 19 Dicembre 2021
Morgan perde la finale di Ballando e se la prende con Lucarelli e Mariotto: «Voi qua rubate lo stipendio»

Le quattro coppie rimaste in gara (Sabrina Salerno e samuel peron, Morgan e Alessandra tripoli, Bianca Gascoigne e Simone Di Pasquale e Arisa e Vito Coppola) a Ballando con le Stelle 2021 sono chiamati ad esibirsi sul palco per conquistare i voti sui social e aggiudicarsi il lasciapassare per l’ultima esibizione che decreterà il primo e secondo posto finale in classifica. i primi a scedere in pista sono Morgan e Arisa. Morgan è il primo a esibirsi e porta sul palco un ritmo invidiabile. Arisa invece che è stata sempre super apprezzata stavolta si fa soprassedere dall'emozione e sbaglia parecchio. E fin qui nulla di strano. Ma poi arrivano le votazioni e si accendono le scintille. Ivan Zazzaroni e Carolyn Smith preferiscono Morgan mentre gli altri Arisa.

Ballando con le Stelle, Morgan perde le staffe

L'ex dei Bluvertigo, che dopo la furiosa lite con Selvaggia Lucarelli, era riuscito a mantenere la calma per tutte queste puntate dello show, stasera non si trattiene e sbotta: «Se le votazioni non fossero ancora aperte direi quello che penso di Mariotto e Selvaggia». Ma poi Arisa vince anche la lotta social e Morgan si piazza al terzo posto. Incandescente l'artista prende il microfono attaccando Mariotto e la Lucarelli: «Spero che la prossima edizione voi non ci siate, due giudici come voi andrebbero licenziati, dovete smettere di rubare lo stipendio siete anti-artistici».  Ci ha provato Milly Carlucci a tranquillizzare gli animi ma Selvaggia non ci sta e chiede il perchè loro non possano mai replicare: «Quindi ora non possiamo rispondere, non è giusto». Ma la conduttrice non vuole far diventare la finale un triste spettacolo (come già e stato) e manda Morgan al suo posto che saluta facendo il gesto del pollice all'ingiù verso la giuria. 

Ultimo aggiornamento: 13:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA