Bari, il teatro Petruzzelli come una discoteca con trenini e balli a Capodanno mentre i locali sono chiusi. Scatta la denuncia

Domenica 9 Gennaio 2022
Bari, esposto alla magistratura per il Capodanno al teatro Petruzzelli

Perché il Petruzzelli di Bari sì e le discoteche no? I trenini e i balli dovevano essere vietati per tutti se è vero che sono un modo per diffondere il contagio del virus che provoca il Covid. Ecco perché finisce sui tavoli dei magistrati il Capodanno organizzato al Teatro Petruzzelli di Bari e trasmesso su Canale 5. Dopo numerose polemiche e alcune interrogazioni parlamentari scatenate dal trenino benaugurante improvvisato in sala, e dalle parole della conduttrice Federica Panicucci che ha invitato i presenti a trasformare il teatro in una discoteca, si ribella il Sindacato italiano lavoratori dello spettacolo (Sils) che ha presentato un esposto alle Procure competenti per accertare la eventuale violazione delle norme anti contagio che hanno imposto la chiusura dei locali da ballo.

Il presidente del Sils, Filippo Regis, spiega che le immagini viste al Petruzzelli sono state «uno schiaffo in faccia ai 90mila lavoratori delle 3.500 aziende fermate dal decreto del 24 dicembre che chiudeva discoteche e stoppava gli eventi: siamo veramente arrabbiati». Conversando con l'ANSA, Regis spiega di aver analizzato «i filmati in cui Federica Panicucci, a 15 secondi dalla mezzanotte, invita a "trasformare il teatro Petruzzelli in una enorme discoteca" e poi viene fatto un trenino: quando hanno visto le persone che si comportavano in quella maniera avrebbero potuto invitarle a rispettare la normativa e a ritornare al posto. Invece, non contenti, hanno fatto un'ora e mezza di dj set».

Zona arancione, dieci regioni rischiano: dal Lazio alla Liguria e il Friuli Venezia Giulia. Chi non è vaccinato o guarito non può uscire dal proprio Comune

Roma, feste proibite in hotel e discoteche: e si balla anche con il cartello di divieto

«Invitiamo pertanto la magistratura - ribadisce - a individuare i responsabili di eventuali reati. Devono indagare. E in caso di richiesta di archiviazione vogliamo essere informati per poter presentare ricorso: esigiamo che questa indagine venga fatta, non molleremo». Sulla vicenda, nei giorni scorsi, è intervenuta l'amministrazione comunale di Bari. Su proposta del sindaco Antonio Decaro, la Fondazione Petruzzelli ha avviato un'indagine interna dalla quale è emerso che sarebbero state alcune maschere di una ditta esterna incaricate del servizio accoglienza a improvvisare il trenino benaugurante, e per questo alla società è stata applicata una penale.

Capodanno, al Petruzzelli trenino e balli: scoppia la polemica sullo show andato in onda su Canale5

«Al sindaco - prosegue Regis - non posso attribuire responsabilità che non siano prettamente politiche, ma da Federica Panicucci ci saremmo aspettati un post di scuse, ci sarebbe bastato quello. Avrebbe potuto dire che è stata l'emozione, che le parole le erano sfuggite, ma tutto ciò non è avvenuto». Il presidente del Sils ricorda infine che «il mondo della notte e dell'intrattenimento è fatto di piccolissimi locali in cui lavorano persone che mantengono le famiglie», e «di grandi aziende con la A maiuscola che non possono chiudere da un giorno all'altro».

 

Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA