Meli choc: che il Vesuvio si riprenda
le case messe là dai napoletani

«Mi auguro che il Vesuvio si riprenda le case che i napoletani hanno messo là». Ad Agorà, la trasmissione mattutina in onda su Rai 3 ieri si parlava di abusivismo edilizio. Un servizio mandato in onda raccontava il caso di un borgo costruito sul litorale di Castel Volturno a Caserta. Nel bel mezzo della trasmissione una giornalista del Corriere della Sera, Maria Teresa Meli, è entrato nella discussione esprimendo un suo particolarissimo auspicio: «Mi auguro che il Vesuvio si riprenda le case che i napoletani hanno messo là». Poi ha aggiunto «perché certe cose avvengono al Sud e in Lombardia i cittadini non si comportano così».

Ma la sua frase sul Vesuvio non è certo passata inosservata. Anzi, ha sollevato aspre e accese critiche degli spettatori. Un'ondata di indignazione ha anche invaso i social che si sono scagliati contro la giornalista, anche se un piccolo gruppo ha tentato una strenua difesa della Meli. 
«Dopo una frase del genere in uno stadio avrebbero sospeso il campo e denunciato i tifosi» e ancora: «#agora tutto lo schifo è permesso», commenta un utente. Un altro: «Forse la Meli non si è resa conto di quanto affermato. Sconvolgente». E ancora: «Ma sulla rete pubblica bisogna sentire cose del genere? manco più allo stadio!!! vergogna!». Infine: «quanta pochezza quando mancano argomenti».
Giovedì 19 Maggio 2016, 16:55 - Ultimo aggiornamento: 19-05-2016 16:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP