C'è Posta per Te, si rifà una vita dopo la morte della moglie: «I miei figli non accettano la mia nuova compagna»

C'è Posta per Te, si rifà una vita dopo la morte della moglie:
A "C'è Posta Per Te" la storia di Gino, un uomo che si è rifatto una vita dopo la morte della moglie e dopo averla accudita con amore per dieci anni. Gino ha una nuova compagna, ma due dei quattro figli non accettano questa relazione.

L'uomo si rivolge al programma per far pace con i figli Emiliano e Rosy e per favorire un rapporto con la compagna Lina. "Mi sono rimasti pochi anni, ve lo chiedo per favore. Spero che sia possibile". Gino è stato operato per un melanoma, suo figlio Emiliano non è andato neanche a trovarlo in ospedale. L'unica a stargli vicino è stata proprio Lina: "So quanto amavi tua mamma Emiliano. Io non posso sostituirla, io però amo tuo papà e cerco di fare di tutto per farlo stare bene".



"Hanno travisato tutto - spiega Emiliano - Io posso ascoltare papà, lei no. Non riesco a sopportare l'immagine di loro due insieme... Devo sentirmi pronto io, non devono chiamarmi loro". Alla fine aprono la busta e si salutano cordialmente.
Sabato 24 Febbraio 2018, 22:57 - Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio, 16:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-02-26 12:50:04
questo vecchio sé capito che la vita sela faceva pure quando era viva la moglie ... è nu piatt vacant ... ha ragione il figlio
2018-02-26 08:22:55
I figli ad una certa età dovrebbero farsi la propria vita e non stare a giudicare i genitori....
2018-02-25 19:03:47
è veramente facile diventare egoisti per amore di un genitore che purtroppo vive solo nel proprio ricordo.

QUICKMAP