Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

C'è posta per te, Cannavacciuolo insieme a Dora per il nonno: «Ti voglio bene e non ti lascerò mai solo»

Domenica 6 Marzo 2022
C'è posta per te, Cannavacciuolo insieme a Dora per il nonno: «Ti voglio bene e non ti lascerò mai solo»

Una storia tragica, ma anche un esempio di affetto totale, quello di Dora, una giovane donna, per suo nonno, Amedeo. Sono loro i protagonisti di una delle storie di C'è posta per te, insieme allo chef Antonino Cannavacciuolo.

Amadeo è rimasto vedovo tre anni fa, quando sua moglie morì per un brutto male che però la famiglia aveva deciso di non comunicare all'anziano. Da allora, Dora ha deciso di trasferirsi a casa del nonno, per stargli accanto. E grazie al programma di Maria De Filippi, lancia al nonno un messaggio commovente. «So quanto ti manca nonna, perché manca tanto anche a me. Ti vedo andare ogni giorno al cimitero e parlare con lei, ma vorrei che mi parlassi di tutto ciò che pensi e provi. La tua sofferenza e la tua felicità sono e saranno sempre anche le mie» - spiega Dora all'apertura della busta - «Sono qui per dirti che ti voglio un mondo di bene e che non ti lascerò mai solo. Ti ringrazio per tutti gli insegnamenti che mi hai dato, perché grazie a questi ora so qual è la strada giusta da prendere in ogni situazione».

Insieme a Dora c'è Antonino Cannavacciuolo, di cui nonno Amedeo è un grande fan. Lo chef stellato si rivolge così all'anziano: «Hai una storia bellissima e una nipote speciale, che ti vuole bene. Quello che ha fatto Dora è una cosa grandissima, molti nonni oggi sono soli e la vostra storia è un esempio per la nazione intera». Cannavacciuolo consegna poi ad Amedeo il suo ultimo libro di ricette: «Questa sera voglio farvi un regalo. Mi hanno detto che il tuo piatto forte è la pasta e fagioli, ora voglio che ti alleni in cucina. Dentro c'è anche un segnalibro per fare la spesa. Vi aspetto a Villa Crespi, con il vestito della domenica, per mangiare insieme».

Ultimo aggiornamento: 7 Marzo, 15:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche