C'è posta per te, Salvatore in lacrime chiede perdono ma Silvia è impassibile: «Sei un buon attore»

La seconda storia di C'è posta per te è una storia d'amore finita male. Salvatore vuole scusarsi con Silvia dopo averla tradita per diverso tempo. Le sue bugie e le scappatelle hanno portato la donna a decidere di separarsi da lui, ma oggi sembra essere pentito di quanto fatto in passato e spera di poter ritornare con quella che sostiene essere la donna della sua vita.

LEGGI ANCHE ----> C'è posta per te, la sorpresa di Claudia a Tonino: in studio entra Carlo Conti

Salvatore aveva creato una storia parallela con un'altra donna, quando decide di interromperla la donna lo ricatta di dire tutto a Silvia, così va avanti ancora per altro tempo fino a quando però le voci non arrivano a Silvia che dopo 6 anni decide di lasciarlo: «Non so cosa ti abbia raccontato. Sostiene sempre la stessa cosa alla quale io non credo, non ce la faccio a parlare perché io non ce la faccio a vederlo così. Io a questa storia della minaccia non credo, perché io certi comportamenti non li comprendo. L'ha portata in ristoranti molto belli a Napoli», così Silvia spiega a Maria De Filippi la sua fermezza.

Poi prosegue: «Non mi piace che venga a dirvi queste cose qui e mostrare la sua sofferenza. Chi ha messo in discussione tutto è stato lui. Ora sarebbe troppo presto, sono passati due mesi. Mia sorella è venuta a sapere dell'esistenza di questa persona cinque mesi prima di me, ha provato a parlare con lui, ma non è cambiato nulla». Silvia, nonostante le lacrime di Salvatore resta ferma sulle sue posizioni e convinta a non tornare con lui, sostenendo che le bugie dette e fatte sono troppe e che non riuscirebbe mai più a fidarsi di lui, ritenendolo solo un "buon attore".
Sabato 3 Febbraio 2018, 22:52 - Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 15:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP