Capodanno, al Petruzzelli trenino e balli: scoppia la polemica sullo show andato in onda su Canale5

Sabato 1 Gennaio 2022
Capodanno, al Petruzzelli trenino e balli: scoppia la polemica sullo show andato in onda su Canale 5

Per il Capodanno in musica andato in onda su Canale 5 ieri sera da Bari fioccano le polemiche sui social. Nella cornice del Teatro Petruzzelli, nella notte in cui in tutta Italia discoteche e sale da ballo sono state chiuse per l'aumento dei contagi da Covid, s'è assistito a balli scatenati dal parte del pubblico presente in sala, trenini che hanno attraversato la platea, cori e festeggiamenti non esattamente adatti alla situazione. Tra comuni cittadini e operatori del settore, sono partiti a raffica commenti negativi per l'evento condotto da Federica Panicucci: se in tanti evidenziano come ogni regola sul distanziamento sia saltata, gli addetti ai lavori si sentono "beffati”.

«Crea sconcerto che il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, per piaggeria personale, si sia reso responsabile di un veglione in piena regola al teatro Petruzzelli. Per questo, interrogheremo il ministro Speranza per sapere se sia possibile che un sindaco abbia permesso che l'evento si svolgesse con quelle modalità e con le ovvie conseguenze che vedremo, in termini di contagio, nei prossimi giorni». Così l'on. Elvira Savino di Forza Italia critica l'evento organizzato al teatrodi Bari.

 

 

«Le immagini di ieri sera sono inaccettabili - prosegue - e sono uno schiaffo a tutte le persone che hanno trascorso la serata di fine anno a casa, con pochi intimi, proprio per timore del virus. Il pubblico in piedi a ballare, mentre i contagi schizzano alle stelle e tanti locali e discoteche sono rimasti chiusi. Una circostanza gravissima che porteremo all'attenzione del governo e del ministro alla Salute». «Ieri sera - aggiunge il capogruppo azzurro al Comune di Bari, Antonio Ciaula - è andata in scena l'incoscienza pura di Decaro. Quello che è accaduto al Petruzzelli è gravissimo ed è uno sfregio a tutte le attività che sono rimaste chiuse e a tutti i cittadini che, responsabilmente, hanno trascorso il capodanno cercando di tutelare la propria salute. I 'risultatì di questo scempio, purtroppo, li registreremo a breve ed è inconcepibile che un sindaco vi abbia messo la sua firma».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA